Rassegna stampa Italia: Juventus come il Barcelona

Claudio Cafarelli
08/03/2016

Rassegna stampa Italia: Juventus come il Barcelona

Rassegna stampa Italia, le prime pagine dei maggiori quotidiani sportivi nazionali: ecco i titoli di Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport e Tuttosport. Apriamo la nostra rassegna stampa con la Gazzetta dello Sport che apre con il caso doping di Maria Sharapova. La tennista è risultata positiva al Meldonium, farmaco proibito dal primo gennaio e ora rischia due anni di stop. Serata di Champions con Real Madrid-Roma e la Gazzetta riporta le parole di Luciano Spalletti “Fuori chi dubita”, l’allenatore cerca l’impresa al Bernabeu. Spazio anche al calciomercato con Eusebio Di Francesco scelto come nuovo allenatore del Milan, intrigante l’ipotesi di vedere l’attuale tecnico del Sassuolo sulla panchina del Milan con la possibilità di allenare ancora Domenico Berardi che vorrebbe seguire il suo mentore. Ljajic risponde a Mancini “Io bollito? Forse tra 20 anni” e infine si celebrano i vincitori della panchina d’oro.

Sul Corriere dello Sport c’è spazio per la Juventus dei record, unica squadra a tener testa al Barcelona. Nel 2016 la squadra di Massimiliano Allegri ha una media punti di 2,8 a gara e ora sfida il Bayern per cercare l’impresa. E in tema Champions ecco l’assalto della Roma al Real Madrid di Zinedine Zidane, Spalletti ci crede e sprona i suoi. Dzeko torna titolare e al suo fianco potrebbero esserci Salah, Perotti e anche El Shaarawy. Al premio etica nello sport Luca Cordero di Montezemolo parla di Michael Schumacher, infine Thevenet evocato da Maurizio Sarri crede nella vittoria del Napoli.

Chiudiamo con Tuttosport che attacca Mario Balotelli e incorona Mario Mandzukic, attaccante che ha conquistato la Juventus. con l’impegno e con tweet motivazionali. Spazio in alto al Torino e ad una classifica sempre più deprimente (6 punti in meno di un anno fa) e ora il crocevia con il Genoa per non rimanere invischiati nella lotta salvezza. Anche il quotidiano torinese prevede l’addio Sinisa Mihajlovic al termine della stagione.