Serie A, ecco le decisioni del giudice sportivo: turno di stop per Mihajlovic

Serie A, ecco le decisioni del giudice sportivo: turno di stop per Mihajlovic

serie-a

Sono state rese note le decisioni del Giudice Sportivo Gianpaolo Tosel in riferimento alla 28/a giornata di Serie A. 5 i calciatori squalificati, tutti per una giornata, che saranno costretti a saltare il prossimo turno di campionato: si tratta di Defrel (Sassuolo), Badelj (Fiorentina), Blanchard (Frosinone), Paganini (Frosinone) e Piris (Udinese). Un turno di stop anche per Sinisa Mihajlovic, espulso dall’arbitro Giacomelli nella gara persa dal Milan sul campo del Sassuolo.

CALCIATORI ESPULSI SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

DEFREL Gregoire (Sassuolo): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

CALCIATORI NON ESPULSI SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

BADELJ Milan (Fiorentina): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

BLANCHARD Leonardo (Frosinone): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Decima sanzione).

PAGANINI Luca (Frosinone): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

PIRIS Ivan Rodrigo (Udinese): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

ALLENATORI SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

COSTI Gian Domenico (Carpi): per avere, al termine della gara, nel recinto di giuoco, rivolto ai sostenitori della squadra avversaria un gesto gravemente provocatorio; con recidiva reiterata specifica; infrazione rilevata da un Arbitro addizionale.

MIHAJLOVIC Sinisa (Milan): per avere, al 27° del secondo tempo, uscendo dall’area tecnica e rivolgendosi ad un Assistente, contestato platealmente una decisione arbitrale; per avere quindi, all’atto del consequenziale allontanamento, rivolto agli ufficiali di gara un’espressione insultante.

SOCIETA’

Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. FROSINONE a titolo di responsabilità oggettiva, per avere inserito nella distinta di gara e fatto accedere nel recinto di giuoco, un operatore sanitario non iscritto all’albo del Settore Tecnico, che al 31° del secondo tempo contestava platealmente l’operato arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

Il tecnico serbo non sarà in panchina per l’impegno casalingo del Milan con il Chievo in programma domenica 13 marzo alle 12,30 e sarà sostituito dal suo vice Nenad Sakic. Mihajlovic aveva protestato in maniera vibrante dopo il mancato fischio da parte del direttore di gara per un intervento di Biondini su Bertolacci nell’azione che aveva portato al raddoppio del Sassuolo firmato da Sansone.