SHARE

ibrahimovic

L’emozionante match Chelsea-PSG termina con il successo della squadra francese per 2-1. Saranno dunque gli uomini di Laurent Blanc ad accedere ai quarti di finale della Champions League, con un computo totale di 4-2 con il quale i Blues vengono invece estromessi dalla competizione europea.

LA CHIAVE TATTICA – Bella partita per Ibrahimovic, autore del gol decisivo, e per Marquinhos: partita degna del miglior Desailly per l’ex difensore della Roma.

Il Chelsea di Hiddink necessitava di almeno un gol per ottenere delle possibilità di qualificazione: il risultato di 1-0 sarebbe infatti bastato agli inglesi per passare il turno complice la regola dei gol in trasferta. Il tecnico olandese schiera un 4-2-3-1 offensivo con il terzetto dei rifinitori composto da Pedro, Willian e Hazard che ha il compito di servire al meglio Diego Costa con un mix di tecnica e rapidità. E fra i tutti è il brasiliano ex Shakhtar a compiere le giocate migliori. Per Azpilicueta e Kenedy invece l’obiettivo primario è spingere. Fabregas è il cervello della squadra, assistito dalla quantità di Mikel, che deve risultare prezioso negli inserimenti ma anche come schermo a protezione della difesa.

Nel PSG Laurent Blanc può contare su tutti i titolari ad eccezione di Marco Verratti, la cui mancanza non si sente complice la bella prova del sostituto Rabiot. Non c’è Cavani in attacco, scavalcato da Lucas che in una partita come questa è risultato alla fine più prezioso per aggredire gli spazi in velocità, in accoppiata con Di Maria. Terminale offensivo Ibrahimovic, che in realtà non sta mai fermo e spazia su tutto il fronte d’attacco: non a caso è proprio lo svedese a servire il pallone dell’1-0 iniziale per Rabiot. In difesa Marquinhos contiene trasformando la squadra in un 3-4-3 quando dall’altra parte Maxwell si sgancia. Alla fine non portano a nulla i cambi di Hiddink, sostituzione conservative invece per il PSG, giunte tutte nel finale di match.

I PROTAGONISTI – Ibrahimovic trascina il PSG con un assist ed un gol, ma tutta la compagine transalpina gioca con concentrazione e determinazione. Bene anche Marquinhos tra gli altri. Tra i padroni di casa da segnalare i tanti spunti particolarmente nel primo tempo di Willian.

LA GIOCATA – La rete di Ibrahimovic per il 2-1 spegne definitivamente le speranze di rimonta del Chelsea. Ibra finalizza al meglio una azione costruita da Thiago Motta e Di Maria.

IL MOMENTO – Il PSG segna subito la prima rete dell’incontro al 13′ con Rabiot liberissimo di insaccare da due passi un preciso traversone rasoterra dalla destra di Ibrahimovic, a sua volta lanciato alla perfezione da posizione centrale da Lucas. Il Chelsea reagisce con il pari firmato Diego Costa dieci minuti dopo ma la qualificazione ai quarti per i londinesi è già compromessa. Gli uomini di Hiddink alla fine si sbilanciano troppo ed il PSG ne approfitta ulteriormente.

 

CHELSEA-PSG 1-2 ANALISI E PAGELLE

CHELSEA (4-2-3-1): Courtois 6; Azpilicueta 5.5, Cahill 6, Ivanović 6.5, Kenedy 5; Mikel 6, Fàbregas 5.5; Pedro 5.5, Willian 6.5, Hazard 6 (77′ Oscar sv), Diego Costa 6 (60′ B. Traoré 5.5)
A disp.: Begovic, Baba Rahman, Matic, Loftus-Cheek, Rémy
All.: Hiddink 6

PARIS SAINT-GERMAIN (4-3-3): Trapp 6.5; Marquinhos 7, Thiago Silva 6.5, David Luiz 6, Maxwell 6.5; Rabiot 7, Thiago Motta 6.5, Matuidi 6.5 (87′ van der Wiel sv); Di Maria 6 (82′ Cavani sv), Ibrahimovic 7, Lucas 6.5 (77′ Pastore sv)
A disp.: Sirigu, Kurzawa, Stambouli, Augustin
All.: Blanc 7

MARCATORI: 16′ Rabiot (P), 27′ Diego Costa (C), 67′ Ibrahimovic (P)
AMMONITI: Fabregas, Mikel, Ivanovic (C), Rabiot, Thiago Motta, Matuidi (P)
ARBITRO
: Brych (GER)

 

SHARE