SHARE

ulivieri-conte

Il duro sfogo del presidente del Palermo Maurizio Zamparini nei confronti di Beppe Iachini, ormai ex tecnico rosanero, non è piaciuto al presidente di Assoallenatori Renzo Ulivieri che attraverso un comunicato ha voluto esprimere la propria opinione su quanto avvenuto nella giornata di ieri.

“Non voglio esprimere giudizi in merito in quanto queste espressioni si commentano da sole. Per anni ho considerato Zamparini un autentico benefattore della categoria perché procurava molti posti di lavoro ma questa volta ha superato veramente ogni limite, credo che non fosse mai arrivato a tanto. In questa occasione, vista la brutalità delle sue affermazioni e considerato che se anche chiedessimo l’autorizzazione ad adire le vie legali ci verrebbe negata essendo il tutto di competenza della giustizia sportiva, il mio pensiero sarebbe che ‘un calcio in c…’ potrebbe far bene. Solidarietà piena, invece, ad un tecnico serio e capace come Iachini la cui immagine professionale non verrà certo scalfita dalle espressioni di Zamparini”.

Zamparini aveva definito Iachini “un deficiente che fa giocare male la squadra”, al termine di un incontro fiume nel quale il tecnico aveva comunicato la sua volontà di lasciare la panchina del Palermo perchè stanco delle esternazioni e delle intromissioni presidenziali; l’ultima in ordine di tempo, il giorno la gara di San Siro persa con l’Inter, aveva portato Iachini a prendere la dolorosa decisione di rassegnare le proprie dimissioni. Se in un primo momento sembrava che il successore sulla panchina rosanero potesse essere Ballardini, adesso il favorito numero uno sarebbe Walter Novellino con il quale il presidente si incontrerà stasera in Friuli. Una situazione incandescente quella vissuta in queste ultime ore a Palermo, dove anche i tifosi hanno duramente contestato l’operato di Zamparini, chiedendogli di lasciare il club. Nel prossimo turno di campionato, i siciliani ospiteranno al Barbera il Napoli secondo in classifica, nel più classico dei testacoda.

SHARE