Bayern-Juve solo su premium, Zdf oscura il segnale

Dario Marotta
10/03/2016

Bayern-Juve solo su premium, Zdf oscura il segnale

diritti tv

Mercoledì 16 marzo 2016, l’appuntamento col grande calcio all’Allianz Arena. Di Fronte Bayern-Juventus per la gara di ritorno degli ottavi di Champions league, dopo il due a due maturato all’andata a Torino. Tantissimi tifosi bianconeri raggiungeranno la Germania per assistere in diretta al match mentre tutti gli altri (appassionati di calcio compresi) saranno costretti ad attrezzarsi diversamente per non perdersi nemmeno un minuto dell’attesissima sfida. La gara sarà proiettata in esclusiva su mediaset premium. Esclusiva assoluta, dopo che il biscione ha ottenuto l’oscuramento (per l’Italia) del canale satellitare tedesco ZDF che consentiva agli abbonati sky, dopo un’accurata ricerca dei canali, di assistere ai match delle squadre teutoniche impegnate in Champions league.

Un sotterfugio “legale”, scoperto in tempo dai vertici di Cologno Monzeze che hanno chiesto ed ottenuto, su sollecitazione dell’Uefa, il rispetto dei diritti d’esclusiva per la trasmissione delle immagini sul territorio italiano. In questa stagione di Champions in diverse occasioni si era verificato un incontro tra squadre italiane e tedesche (dal play-off Leverkusen-Lazio, alle sfide nei gironi di Roma e Juventus rispettivamente con lo stesso Leverkusen e Borussia M.) e ogni volta che la gara si è disputata di mercoledì è andata regolarmente in onda in chiaro via satellite seppur con una telecronaca in lingua straniera, provocando le reazioni veementi di Mediaset che si sentiva danneggiata rispetto al suo investimento nell’acquistare i diritti assoluti di tutta la competizione per il nostro territorio. Un piccolo sgarro targato Murdoch nel momento di maggiore frizione tra i due colossi delle tv a pagamento. Negli ultimi tempi si è però registrato un riavvicinamento tra le parti, tanto che si continua a parlare con insistenza di una possibile fusione sky-mediaset, già a partire dalla prossima estate. In tal senso sono attese novità ma per ora la Champions resta il fiore all’occhiello della programmazione offerta da premium. Dovranno trovare soluzioni alternative gli abbonati sky, divisi tra radio, streaming e bar.