SHARE

Reus

Borussia Dortmund-Tottenham 3-0. Grazie alla rete di Aubameyang nel primo tempo e alla doppietta di Reus nella ripesa, la squadra di Tuchel ha la meglio di un Tottenham mai in partita. Gara dominata dal primo all’ultimo minuto dai gialloneri, che ipotecano la qualificazione in vista del ritorno a White Hart Lane.

CHIAVE TATTICA – Tuchel cambia ancora una volta le carte in tavola: il suo Borussia Dortmund si schiera con un 4-3-3 in cui Bender, mediano di professione, affianca Hummels al centro della difesa. A centrocampo Weigl agisce da uomo d’ordine, con Castro e Mkhitaryan liberi di trovarsi la posizione. Nel tridente con Aubameyang e Reus c’è Durm, terzino che in stagione sta ricoprendo più ruoli. In fase di non possesso il camaleontico Borussia disegna un 4-4-2 in cui Castro e Durm sono gli esterni atti a coprire le avanzate degli uomini di fantasia avversari, con Reus accanto ad Aubameyang per sfruttare al meglio le ripartenze. Per contro Pochettino, senza Alli e con Kane e Lamela inizialmente in panchina, opta per Chadli nel ruolo di centravanti supportato da Eriksen, Son e dal giovanissimo Onomah. In mediana gioca la “coppia di coppa” Carrol-Mason, con il polivalente Davies a fare il terzino sinistro e Trippier, Alderweireld e Wimmer a completare il reparto difensivo a protezione di Lloris. Il primo squillo della partita è di Eriksen dopo 30 secondi, ma per gli Spurs si tratta di un vero e proprio fuoco di paglia: di lì a poco il Borussia prende le misure agli inglesi e inizia a macinare gioco ed occasioni da goal. Castro, Durm e Aubameyang non riescono ad inquadrare lo specchio della porta, Mkhitaryan sì con una gran botta da fuori, ma sulla ribattuta il tap-in vincente di Aubameyang è annullato per fuorigioco. Il gabonese fa centro alla mezz’ora: su preciso cross di Schmelzer la marcatura di Davies è approssimativa, colpo di testa all’angolino e quinto goal in sette partite di Europa League per numero 17 giallonero. Il Tottenham è davvero poca cosa, il pressing asfissiante del Dortmund non consente alla squadra di Pochettino di ragionare e quando Reus e compagni rubano palla negli ultimi 40 metri per gli Spurs sono dolori.
La ripresa è una fotocopia della prima frazione di gioco, dopo pochi minuti Castro colpisce un legno clamoroso a porta sguarnita. Pochettino prova a mischiare le carte inserendo Dembele per lo spento Chadli, con Son avanzato nel ruolo di punta. Tuchel getta nella mischia Subotic, dentro al posto di Bender. Proprio il difensore serbo prolunga un corner sul secondo palo dove Reus, bene appostato, trova il punto del 2-0 per il Dortmund. Per il tedesco c’è gloria anche pochi minuti più tardi, quando ben imbeccato al centro dell’area di rigore da Castro fa secco Lloris e mette in ghiaccio partita e qualificazione. A nulla servono gli ingressi tardivi delle stelle Lamela e Kane, al Signal Iduna Park la partita è già chiusa e con lei probabilmente anche la qualificazione.

I PROTAGONISTI – Il Borussia Dortmund sta attaversando un ottimo periodo di forma e la dimostrazione arriva da tutti gli effettivi in campo. Un ritrovato Hummels guida la difesa con personalità, Weigl è il perfetto metronomo per i 5 giocatori offensivi che davanti fanno il bello e il cattivo tempo. Sugli scudi ancora una volta Aubameyang, al 33° centro in 36 partite stagionali, ma anche Marco Reus, vero volto di una squadra tornata ormai sui livelli dei migliori anni sotto la guida di Klopp.

MOMENTO CHIAVE – La doppietta di Reus nel giro di 9 minuti è il doppio colpo che manda definitivamente k.o un Tottenham in palese difficoltà. Nel primo tempo il Borussia ha più chance di segnare rispetto alla ripresa, ma in compenso la seconda frazione di gioco è contraddistinta dalla maggiore precisione in zona goal.

LA GIOCATA – Il terzo goal del Borussia è la perfetta sintesi dell’armonia giallonera. Splendido il tocco di Castro a servire sul filo del fuorigioco Marco Reus. Il tempismo è tutto nel calcio moderno, il tedesco sceglie perfettamente il tempo dell’inserimento e si ritrova tutto solo davanti a Lloris per il 3-0 che chiude la partita e forse anche il discorso qualificazione.

TABELLINO E PAGELLE DEL MATCH:

BORUSSIA DORTMUND – TOTTENHAM 3-0 (primo tempo 1-0)

Borussia Dortmund (4-3-3): Weidenfeller 6; Piszczek 6.5, Hummels 7, Bender 6, Schmelzer 7; Weigl 6.5, Castro 6.5, Mkhitaryan 6; Reus 7.5(82′ Ramos s.v); Aubameyang 7 (81′ Kagawa s.v), Durm 6.
A disp.: Burki, Ginter, Sahin, Leitner.
All.: Tuchel

Tottenham (4-2-3-1): Lloris 5.5; Trippier 5, Alderweireld 6, Wimmer 5.5, Davies 5; Carroll 5.5, Mason 5.5; Onomah 5, Son 6 (76′ Kane s.v), Eriksen 6 (65′ Lamela 5); Chadli 5. (58′ Dembele 5.5)
A disp.: Vorm, Carter-Vickers, Walker, Bentaleb.
All.: Pochettino

Arbitro: Cüneyt Çakır (Turchia)

Marcatori: 30′ Aubameyang (D), 61′, 70′ Reus (D)
Ammoniti: 35′ Carrol (T), 67 Lamela (T)
Espulsi:
Angoli: 9-4
Note: recuperi 2’+3′

SHARE