SHARE

Generated by  IJG JPEG Library

Sembra fortemente a rischio la partecipazione di Domenico Berardi per Juventus-Sassuolo, match della 29/a giornata di Serie A che si giocherà domani sera a Torino per consentire alla squadra allenata da Massimiliano Allegri di preparare al meglio la delicata sfida di Champions League che mercoledì prossimo vedrà la squadra bianconera salire in Germania all’Allianz Arena per sfidare il Bayern Monaco, in quella che sarà la gara di ritorno degli ottavi di finale della massima competizione calcistica per club. Al momento il computo totale vede un pareggio per 2-2 che però favorisce in maniera netta i tedeschi di Pep Guardiola.

FEBBRE – Tornando a Juve-Sassuolo di domani, Berardi dovrebbe saltare la partita a causa di un violento attacco febbrile. Il fantasista calabrese addirittura non è partito per il Piemonte con i suoi compagni ed è rimasto in Emilia. Se le condizioni fisiche del giocatore dovessero migliorare in nottata allora Berardi si aggregherebbe al gruppo neroverde nella giornata di domani, ma in percentuali le possibilità di vedere il talento numero 25 in campo allo ‘Juventus Stadium’ tra 24 ore sono molto scarse. Si proverà comunque a portare il ragazzo almeno in panchina.

SCELTE OBBLIGATE – Con Berardi fuori dagli undici titolari o peggio, out dall’elenco dei convocati, mister Eusebio Di Francesco pare orientato ad affidarsi all’affidabile Falcinelli in qualità di unica punta supportato da Nicola Sansone, mentre a centrocampo dovrebbe puntare sulla rapidità di Politano ed alla solidità dei vari Biondini, Magnanelli e Duncan. Il Sassuolo oltre alla pressoché certa assenza di Berardi dovrà rinunciare anche all’apporto di altri uomini come Missiroli, Paolo Cannavaro e Laribi, tutti infortunati. E molto pesante è anche la defezione da parte del francese Gregoire Defrel che rimarrà a casa per squalifica.

GIORGIO NO – Ma anche la Juventus avrà qualche mancanza di rilievo da parte sua: non ci sarà infatti Giorgio Chiellini, più per un discorso precauzionale che per altro, e sarà fuori anche Martin Caceres, oramai lungodegente da tempo e che i bianconeri rivedranno solamente nella prossima stagione.

 

SHARE