Rassegna stampa estero: Take Zlat

Rassegna stampa estero: Take Zlat

Rassegna stampa estero, le prime pagine dei maggiori quotidiani sportivi internazionali: ecco le ultime notizie da Spagna, Francia, Inghilterra e Portogallo. Apriamo la nostra rassegna stampa con i quotidiani spagnoli, sponda madrilena: iniziamo con la prima pagina di Marca, che fa vedere come Lucas Vazquez si sia conquistato in madridismo. Le interviste al popolo: “Il più veloce in campo”. I suoi compaesani lo chiamano “l’espresso di Curtis”, il suo professore di ginnastica “mi ha sempre detto che da grande avrebbe fatto il calciatore”. Atheltic-Valencia in Europa League, Aduriz vuol continuare a stupire. AS invece dedica la prima pagina al gattone costaricano: Keylor Navas l’imbattuto, porta inviolata per otto partite di Champions. L’ambasciatore francese in redazione: “All’Europeo nessuna partita a porte chiuse”. In Europa League il Valencia contro la sua bestia nera: Aduriz.

Proseguiamo con i quotidiani catalani: Mundo Deportivo mette in prima pagina il tuttofare bavarese David Alaba, “il grande sogno”. Il giocatore del Bayern è il profilo perfetto per il Barcellona: centrale, laterale, giovane e di grande qualità. CR7 critico: “Ci mancano continuità ed ambizioni”. Champions, Ibrahimovic ammutolisce Stamford Bridge con assist e gol. Sport invece apre con un’interessante inchiesta: tutto quello che devi sapere e non ti è stato raccontato sul nuovo Camp Nou. Il Barcellona darà l’ok a Neymar per partecipare ai giochi olimpici: scelta condivisa fra Dunga, il giocatore e Luis Enrique.

Concludiamo dunque la nostra rassegna stampa con un giro fra Inghilterra e Francia: iniziamo col transalpino l’Equipe, che celebra l’impresa del PSG a Stamford Bridge con un “troppo forti”. Il PSG si qualifica per i quarti di finale con un vittoria d’autorità a Londra. Più severi invece i giornali, sponda inglese, che celebrano Ibra: Take Zlat è titolo del Daily Express. Ibrahimovic il distruttore, Blues umiliati a Stamford Bridge. Per i tifosi in trasferta la tariffa massima per il biglietto sarà di trenta sterline: battaglia vinta dai tifosi.