SHARE

bruscolotti presentazione

Mai Dire Calcio ha presenziato alla conferenza di presentazione del libro di Beppe Bruscolotti: ecco le sue parole in esclusiva.

Beppe Bruscolotti, soprannominato  dai tifosi “Pal ‘e fierro”, ex capitano del glorioso Napoli di fine anni ’80, ha presentato l’autobiografia “Una vita azzurra” al Gran Caffè Gambrinus. Davvero palpabile l’emozione della bandiera partenopea: d’altronde, aldilà della presenza di tantissimi suoi ex colleghi e di personalità importanti come il Sindaco De Magistris e dell’assessore allo sport Ciro Borriello, Bruscolotti ha potuto tastare con mano l’entusiasmo della sua gente, che ancora oggi lo ricorda con affetto, rispetto e devozione per le gioie regalate. Tanti gli ex azzurri che hanno partecipato alla presentazione del suo libro erano presenti i vari Gianni Improta, Antonio Juliano, Vincenzo Montefusco e Raffaele Di Di Fusco, così come anche Massimo Filardi. Presente anche il medico sociale del Napoli, il Dottor Alfonso De Nicola. Il breve ma intrigante libro, plasmato grazie alla Rogiosi editorie del Professor Rosario Bianco, narra storia e aneddoti dell’ex calciatore, dai successi sul campo al rapporto con la moglie, passando per la vita privata e il suo amore per la città e la squadra. Ai microfoni di Mai Dire Calcio, l’ex capitano del Napoli ha rilasciato alcune dichiarazioni in esclusiva: Bruscolotti si è detto emozionato per questa sua opera prima, rilasciando anche un commento sulla situazione attuale della società.

LIBRO – “Le emozioni ci sono sempre perché quando racconti una vita ci sono tante cose da dire. La cosa più importante è il gioco del calcio e si vede il calore dei tifosi ogni volta”.

NAPOLI – “Mi ha dato la possibilità di giocare in un luogo ambito da tutti. Una città bellissima, ma ci sono pro e contro come in tutte le città . Viverla da calciatore è stato un sogno”

SUCCESSI – “Cosa manca a questo Napoli per diventare grande? La vittoria (ride, nrd). Si lavora, si lavora con la speranza di terminare la stagione con qualche successo”.

EREDI – “Non si può parlare di miei eredi, è tutto cambiato nel calcio”.

Ecco alcune foto della serata:

SHARE