Allegri: “Contento per Rugani. Col Bayern gara equilibrata”

Allegri: “Contento per Rugani. Col Bayern gara equilibrata”

allegri

La Juventus chiude il cerchio. La sconfitta dell’andata contro il Sassuolo sembrava aver sancito la definitiva rinuncia alla corsa scudetto da parte della squadra di Allegri, a forte rischio anche per rientrare nei primi tre posti. Invece la reazione c’è stata ed è stata destabilizzante per tutti gli avversari: con la vittoria firmata Dybala, la Juve chiude un ipotetico girone – 19 partite – senza sconfitte e con un solo pari. La vetta della classifica ritrovata, Buffon ad un passo dal record di imbattibilità e una sfida in vista contro il Bayern che è tutta da giocare. Di motivi per sorridere ne avrebbe diversi Allegri, che però ai microfoni di Sky nel post partita, si preoccupa di tenere alta la concentrazione:

“Abbiamo giocato a tre per avere uno sviluppo diverso in fase offensiva. Dopo il primo quarto d’ora abbiamo concesso qualche situazione al Sassuolo ma a noi interessava vincerla questa partita. E’ una vittoria importante per il campionato, la decima partita senza subire gol e Gigi che merita questo record, gli mancano solo i primi 3 minuti nel derby. Faccio i complimenti ma bisogna migliorare ancora sotto il piano del gioco. Rugani? Sono molto contento, ha fatto una bella gara. Dopo la partita di Milano dove è stato attaccato, come tutta la squadra, rischiava di andare nel dimenticatoio ma credevo che stasera fosse la partita giusta per lui, per fargli fare una buona prestazione. Mandzukic? E’ solo stanchezza, ha corso molto non ha niente di particolare. La striscia positiva? Mi diverte. Mi diverte il lavoro che faccio. Una squadra con valori morali così alti mi rende più sereno e mi fa divertire molto. Il calcio è bello perchè da un momento all’altro cambiano le situazioni. A Sassuolo abbiamo perso una partita tragica perchè abbiamo preso l’unico tiro in porta da punizione di Sansone e poi siamo rimasti in dieci e abbiamo avuto anche occasioni per pareggiare; quindi ero molto sereno come quando abbiamo perso a Napoli. Ora viene il difficile perchè mancano nove partite e bisogna fare vittorie”.

Archiviata questa giornata di campionato, inevitabilmente un pensiero va al prossimo impegno diChampions, ovvero la gara di ritorno degli ottavi contro il Bayern di Guardiola: “Devi essere bravo a difendere bene e a sfruttare i loro punti deboli. Nell’ultima giornata il Dortmund ha fatto una bella partita per 60 minuti, negli ultimi 30 è andato in balia del Bayern. Noi giochiamo per passare il turno, non sarà semplice ma sarà una partita equilibrata e bisogna gestirla in maniera semplice. E’ una partita difficile, dove devi avere una forza mentale per restare in partita tutti e 90 i minuti”.