PSG campione di Francia con otto turni di anticipo: battuto il Troyes 9-0

PSG campione di Francia con otto turni di anticipo: battuto il Troyes 9-0

ibrahimovic

Praticamente tutti ad inizio anno avrebbero scommesso sulla vittoria della Ligue 1 da parte della corazzata Paris Saint Germain, già reduce da 3 titoli consecutivi e sempre più rinforzato anche dal generoso calciomercato estivo che ha visto arrivare all’ombra della Torre Eiffel, Angel Di Maria e Kevin Trapp oltre al giovane Kurzawa e al gregario Stambouli. Se era scontato quindi con un organico di questa portata il titolo di Francia, lo era un po’ meno la data dell’incoronazione di Ibra e compagni. Nelle ultime tre stagioni in cui il PSG ha dominato il massimo campionato transalpino ha sempre concluso il torneo con distacchi ‘umani’ nei confronti della prima inseguitrice: furono ben 12 i punti di vantaggio con i quali i parigini portarono a casa il campionato 2012/13, primo della serie, mentre l’anno seguente il sipario calò con 9 lunghezze di margine sul Monaco ed infine la scorsa stagione si concluse con soli 8 punti di distacco dal Lione secondo.

SUPERIORITA’ IMBARAZZANTE – Questi quindi i distacchi con i quali il PSG ha portato a casa gli ultimi 3 campionati francesi in cui ha dimostrato una superiorità netta nei confronti delle dirette concorrenti. La superiorità del PSG è diventata addirittura imbarazzante in questa Ligue 1 che proprio oggi, in pieno mese di marzo ha visto la sua conclusione almeno per quanto riguarda il titolo. I ragazzi di Blanc infatti con il successo impressionante ottenuto nella trasferta in casa dell’ultimo in classifica Troyes, hanno portato a casa matematicamente la quarta Ligue 1 di fila con ben otto giornate di anticipo, lasciando solamente le briciole ad una concorrenza nettamente inferiore. A testimoniarlo ci sono anche i numeri di una squadra costruita a suon di milioni per stravincere in Francia e lottare in Europa: dopo 30 giornate le vittorie sono infatti ben 24 con 5 pareggi ed una sola sconfitta ottenuta per giunta solamente due settimane fa in casa del Lione a campionato praticamente già quasi acquisito. Il totale di punti è così presto fatto: 77 contro i soli 52 del Monaco inseguitore più ‘vicino’, che pareggiando nell’anticipo del venerdì ha dato il via libera definitivo a Ibrahimovic &co ai quali bastava appunto solamente battere un non irresistibile Troyes. Il distacco in classifica è quindi di 25 punti a fronte dei soli 24 ancora a disposizione, con ben 77 reti realizzate e solamente 15 incassate che in un sol colpo fanno del PSG miglior difesa e miglior attacco del torneo.

MANIFESTAZIONE DI FORZA – Un campionato così nettamente dominato non poteva che concludersi in una sola maniera per il PSG: con una bella manifestazione di forza. La vittoria che ha incoronato i parigini come campioni di Francia in casa del Troyes pare essere la sintesi perfetta dell’annata di Ligue 1. Una squadra troppo superiore alle altre che si è autoproclamata campione di Francia con 8 turni di anticipo grazie ad un impressionante 9-0 in trasferta. Troppa la differenza col Troyes ultimo a 14 punti, come è troppa la differenza con tutte le altre mai in grado di ostacolare i piani della squadra di Blanc. Nel 9-0 di oggi che profuma di festa c’è spazio per la gioia di tutti, a partire dal solito immancabile Zlatan Ibrahimovic autore di un clamoroso poker nel corso della ripresa. Due invece le reti dell’ex napoletano Cavani che hanno aperto e chiuso la giornata trionfale al quale si sono iscritti anche Pastore e Rabiot marcatori nel primo tempo. A chiudere il quadro tra i Ibra e Cavani ci ha pensato anche il difensore di casa Saunier autore di un autogoal a metà ripresa. Come se non bastasse nel finale è arrivato anche un cartellino rosso per il malcapitato Troyes che ha interpretato in tutto e per tutto il ruolo di spare in partner. Il match finisce quindi 9-0 e segna l’ennesimo record del Paris Saint Germain che mette in scena la vittoria più netta nella storia della moderna Ligue 1.

psg