Udinese-Roma 1-2, analisi e pagelle: Dzeko e Florenzi suonano l’ottava sinfonia

Udinese-Roma 1-2, analisi e pagelle: Dzeko e Florenzi suonano l’ottava sinfonia

florenzi

Aperta e spettacolare fino al fischio finale, Udinese-Roma termina con l’ottavo successo consecutivo degli uomini di Spalletti grazie alle reti di Dzeko e Florenzi. Ancora una sconfitta invece per i friulani, contestati dai propri tifosi, sempre più in crisi e vicini alla zona retrocessione.

CHIAVE TATTICA Sempre più a rischio esonero dopo gli ultimi risultati negativi, Colantuono decide di giocarsela con uno schieramento prudente (difesa a quattro, centrocampo folto e il solo Thereau in avanti) nel tentativo di reggere alla forza d’urto di una Roma lanciatissima e reduce da 7 successi consecutivi. Spalletti conferma la stessa formazione di Madrid, ad eccezione di Pjanic (non al meglio), sostituito al fianco di Keita dal rientrante Nainggolan. Bastano pochi minuti ai giallorossi per far capire chi comanda: Karnezis nei primi 10′ deve impegnarsi già tre volte, salvo poi capitolare al 15′ davanti a Dzeko, freddo e implacabile rispetto a mercoledì sera. Roma padrona del campo, Udinese troppo rinunciataria, costretta costantemente nella propria metà campo dalla tecnica e dal palleggio dei tre trequartisti alle spalle del centravanti bosniaco; Thereau, stretto nella morsa di Manolas e Zukanovic, è isolato e non riesce mai a ricevere una palla giocabile per puntare la porta di Szczesny, ma a non convincere nel complesso è soprattutto l’atteggiamento della squadra friulana che accompagna l’azione offensiva con pochi uomini. Quasi inevitabile per i padroni di casa ricorrere a Zapata a inizio secondo tempo, mossa che rende la gara decisamente più aperta; il colombiano centra il palo di testa al primo pallone toccato, mettendo paura a una Roma d’improvviso poco brillante e concentrata. Anche per questo, a 20′ dalla fine, Spalletti inserisce Pjanic, passando al 4-3-3 nel tentativo di ridare ritmo ai suoi; è proprio il bosniaco a servire con un pallonetto Florenzi che elude l’intervento di Felipe e raddoppia, chiudendo virtualmente la partita. La Roma infatti si piace troppo e spreca in contropiede alcune occasioni per allungare ancora, subendo nel finale l’inutile gol dei padroni di casa firmato da Bruno Fernandes, ma portando a casa l’ottavo successo consecutivo in campionato. Per Colantuono invece, si annuncia un’altra settimana di passione.

I PROTAGONISTI Pungolato dal suo allenatore dopo l’ennesima prova incolore con il Real Madrid in settimana, Dzeko risponde alla sua maniera, aprendo la strada all’ottava vittoria di fila della Roma. Non solo il gol ma anche tanto lavoro sporco per i compagni, sponde preziose per gli inserimenti dei centrocampisti. Assieme al bosniaco, impossibile non citare Florenzi, autore di un gol da campione e di un’altra prestazione positiva nel ruolo di terzino destro. Nell’Udinese, che conserva 4 punti di vantaggio sul Frosinone terzultimo, da segnalare la buona gara di Adnan e Hallfredsson, oltre che di Zapata cui sarà difficile rinunciare di qui a fine campionato nell’accesa lotta per non retrocedere.

IL MOMENTO L’inserimento di Pjanic nel momento migliore dell’Udinese risulta a conti fatti la mossa vincente di Spalletti, in grado di dare la spallata decisiva alla partita in favore dei giallorossi. Dal piede del bosniaco parte infatti il cioccolatino che Florenzi è bravo a trasformare in un gran gol per il raddoppio romanista.

LA GIOCATA Superba quella di Florenzi che si traveste da Maicon, eludendo l’intervento in chiusura di Felipe, e segna la rete del decisivo 1-2 finale. Un lusso avere a disposizione questo genere di giocatori, abili tecnicamente e pronti al sacrificio in fase difensiva; fresco di compleanno, il venticinquenne nazionale azzurro, regala alla Roma l’ottava meraviglia consecutiva.

TABELLINO

UDINESE-ROMA 1-2 (15′ Dzeko, 73′ Florenzi, 84′ B. Fernandes)

UDINESE (4-3-3): Karnezis 6; Widmer 5,5, Felipe 5,5, Danilo 5, Adnan 6; Badu 5,5 (77′ Kuzmanovic s.v.), Lodi 6, Hallfredsson 6; B.Fernandes 6, Edenilson 5,5 (46′ Zapata 6), Thereau 5,5 (72′ Matos 6). All. Colantuono

ROMA (4-2-3-1): Szczesny 6; Florenzi 7, Manolas 6,5, Zukanovic 6, Digne 6; Nainggolan 6, Keita 6; El Shaarawy 6 (69′ Pjanic 6,5), Perotti 6, Salah 6,5 (90′ Strootman s.v.); Dzeko 7. All. Spalletti

AMMONITI Nainggolan (R), Keita (R), Dzeko (R), Zapata (U), Danilo (U)