Udinese-Roma, formazioni ufficiali: fiducia a Dzeko, Pjanic in panchina

Udinese-Roma, formazioni ufficiali: fiducia a Dzeko, Pjanic in panchina

dzeko

Udinese-Roma è la sfida tra due squadre che attraversano momenti di forma diametralmente opposti. In piena crisi i friulani di Colantuono, due soli successi nel 2016 in 11 partite, tornati pericolosamente vicini alla zona retrocessione (4 lunghezze di vantaggio sul Frosinone terzultimo), in grande forma i giallorossi di Luciano Spalletti, artefice principale della splendida rimonta fino al terzo posto.

Queste le formazioni ufficiali delle due squadre in campo alle 15:

UDINESE (4-3-3): Karnezis; Widmer, Felipe, Danilo, Adnan; Badu, Lodi, Hallfredsson; B.Fernandes, Edenilson, Thereau. All. Colantuono

ROMA (4-2-3-1): Szczesny; Florenzi, Manolas, Zukanovic, Digne; Nainggolan, Keita; El Shaarawy, Perotti, Salah; Dzeko. All. Spalletti

QUI UDINESE Appeso a un filo e con diverse assenze (Piris squalificato, Guilherme infortunato, Felipe e Wague non al meglio), Stefano Colantuono sa bene di non poter sbagliare ancora dopo il k.o. con il Frosinone della settimana scorsa. “Ci dobbiamo attrezzare per fare la partita perfetta, contro un avversario che per forza di cose dobbiamo rispettare tanto. Questa è l’occasione per ricominciare a fare punti anche contro squadre di livello. Sappiamo benissimo cosa dobbiamo fare in queste ultime 10 partite per salvarci il prima possibile e dove abbiamo sbagliato. Non riusciamo a capire il meccanismo di questa assenza di continuità. Vogliamo salvarci il prima possibile e rimandiamo a dopo tutte queste analisi. La scelta dei tifosi di entrare al 15′ va rispettata, perché loro sono una parte fondamentale”.

QUI ROMA Reduce dall’eliminazione in Champions League per mano del Real Madrid, la Roma vuole proseguire la sua striscia di vittorie consecutive in campionato. Senza Rudiger e con Manolas e Pjanic non al meglio, Spalletti si affiderà in avanti alla voglia di riscatto di Dzeko (tra i più criticati in settimana e annunciato titolare in conferenza stampa) e Salah. “Mi aspetto che Dzeko venga a pregarmi per riavere la maglia. Le motivazioni ce le deve avere per forza, per quello che avete scritto su di lui, io non devo aggiungerci altro. Il più grande regalo che posso fargli in questo momento è dargli la maglia. Le difficoltà sono molte nell’andare ad affrontare l’Udinese. Hanno una squadra discreta, con molti bravi calciatori di corsa e qualità. Vedremo se riescono a sopperire al momento di difficoltà che stanno attraversando. Noi però dovremo essere bravi a riproporre il nostro calcio e provare assolutamente a vincere questa partita per quello che ci è successo ultimamente e per riprendere la nostra marcia naturale”.