SHARE

Beppe Marotta, amministratore delegato della Juventus, ha rilasciato alcune dichiarazioni nei minuti immediatamente precedenti al match tra il Bayern Monaco e la Juventus che metteva in palio l’accesso ai quarti di finale di Champions League nel ritorno degli ottavi.

PROVIAMOCI – Il dirigente bianconero ha parlato del futuro di Paul Pogba e del tecnico Massimiliano Allegri, affermando: “Il clima in seno alla Juventus è di totale serenità, lo spogliatoio ha unità di intenti e grande concentrazione, del resto questo accade partita dopo partita e vedo sempre nei giocatori spirito, coraggio e volontà di conquistare la vittoria. Abbiamo provato a trasmettere la carica giusta e siamo convinti che la Juventus farà una partita fantastica all’Allianz Arena, con la speranza concreta di realizzare un’impresa”.

PAUL RESTA – Su Pogba: “Paul non è stato cercato da nessuno e smentisco nella maniera più assoluta che i suoi rappresentanti si siano incontrati con il Paris Saint-Germain. Il ragazzo è fortissimo, ancora molto giovane ma cosa più importante, ha un contratto in essere con la Juventus, per questo motivo non c’è nessuna ragione al mondo di credere a situazioni dall’esterno che non coinvolgano la nostra società. E poi ha partecipato di recente ad un evento con lo sponsor, anche queste cose segnano l’appartenenza ad un club”.

MAX PURE – Relativamente alla situazione di Massimiliano Allegri, che qualche voce sembra dare in partenza dalla Juventus per sedersi sulla panchina di un top club estero, Marotta dice: “Max è un grandissimo allenatore, per me è migliore di molti altri suoi colleghi e chi parla di crisi non dice il vero. La situazione attuale vuole che lui e la Juventus proseguiranno ancora assieme per diversi anni, in modo da regalare quante più soddisfazioni possibili ai nostri tifosi. Invece non sento un gran parlare di altri tecnici che hanno il contratto in scadenza…”.

 

SHARE