SHARE

lewandowski coman

Torna in campo il Bayern Monaco dopo il successo sofferto in Champions League contro la Juventus. Colonia-Bayern termina a sorpresa 0-1 con i tre punti che arrivano sì in Baviera, ma con il minimo sforzo. Stanco infatti il Bayern alla distanza che si è affidato al solito goal di Robert Lewandowski.

LA CHIAVE TATTICA – Dopo le dure fatiche di coppa contro la Juventus, Guardiola opta per un turnover ragionato utile a far rifiatare alcuni elementi senza far calare in modo eccessivo la qualità dell’unidici titolare. L’abito tattico è comunque il solito 4-1-4-1 con Xabi Alonso perno davanti alla difesa spesso aiutato in fase di avvio dell’azione dalla qualità di Thiago Alcantara per un momentaneo 4-2-3-1. In difesa riposa Lahm con l’ingresso dell’ex genoano Rafinha, mentre sulla trequarti le rotazioni coinvolgono Muller, Vidal e Ribery sostituiti da Coman e Rode alle spalle del solito Lewandowski. Stoger sceglie per il suo Colonia un compatto 5-4-1 che in fase di non possesso si richiude a testuggine nel tentativo di concedere meno spazio possibile ai palleggiatori bavaresi. Il tema tattico con queste premesse è ben chiaro e vede gli ospiti subito padroni del gioco e del pallone. Il possesso palla diventa così il leitmotiv del match come dimostra il 65% messo in campo nei primi 45 minuti dai ragazzi di Guardiola. La rete spacca partita di Lewandowski indirizza subito i tre punti sulla strada di Monaco e il Colonia tenta solamente in parte una timidissima reazione con l’avanzamento dei due esterni difensivi che però non produce alcun effetto. L’1-0 basta al Bayern che dopo una mezz’oretta di dominio si rilassa e porta all’intervallo il risultato. Dagli spogliatoi esce un Colonia più convinto dei propri mezzi che dopo aver rischiato grosso ancora su Lewandowski, comincia ad alzare il baricentro anche grazie all’ingresso di Osako che permette ai padroni di casa di schierarsi con un seppur timido, 4-2-3-1 in fase di costruzione. Neuer e l’imprecisione avversaria salvano il Bayern che si allunga pericolosamente e concede qualcosa in più in ripartenza. Nel finale Stoger ci crede e mette ancora mano alla panchina mentre Guardiola corre ai ripari con gli ingressi di Lahm, Ribery e Vidal. Gli ultimi 10 minuti sono decisamente più equilibrati e nonostante un Lewandowski in vena il raddoppio non arriva. Termina così 1-0 per i bavaresi.

I PROTAGONISTI – Gara ostica per gli ospiti, ben imbrigliati col passare dei minuti dall’atteggiamento accorto degli avversari. Nel Bayern spiccano comunque le prove di Lewandowski e Thiago: il polacco confeziona la splenida rete da tre punti, rendendosi pericoloso in più circostanze, mentre lo spagnolo fa da collante tra centrocampo e trequarti. Bene anche Coman e Costa a dare continuità alle prove di Champions. Sufficiente Kimmich mentre Alonso non convince. Nel Colonia Modeste ci prova più di tutti ma impatta su Neuer. Molto male Heintz che lascia troppo spazio insieme ad Hector a Coma ed innesca la rete di Lewandowski con un corto rilancio.

LA GIOCATA – La ferocia, la cattiveria sotto porta e il fiuto del goal sono le qualità che fanno di un centravanti un vero e proprio bomber di razza. Le caratteristiche elencate fanno tutte parte del bagaglio tecnico di Robert Lewandowski che dimostra dopo meno di 10 minuti tutta la sua fame di goal con il destro di prima potente e preciso che abbatte Horn per il vantaggio.

IL MOMENTO – Vittoria di misura con il minimo sforzo per i bavaresi che hanno la fortuna e la bravura di sbloccarla già nei primi dieci minuti di gioco con un colpo da campione di Lewandowski.

TABELLINO E PAGELLE

Colonia-Bayern Monaco 0-1 (10′ Lewandowski)

Ammoniti: Sorensen (C), Lahm (B)

Espulsi:

Colonia (5-4-1): Horn 6; Sorensen 5, Mavraj 5,5, Maroh 5,5, Heintz 5, Hector 5; Risse 6, Lehmann 5,5 (Mladenovic sv), Gerhardt 5,5 (Osako 6,5) , Bittencourt 6; Modeste 6. All.: Stoger

Bayern Monaco (4-1-4-1): Neuer 6,5; Rafinha 6, Kimmich 6,5, Alaba 5,5, Bernat 6; Alonso 5,5 (Vidal 6); Coman 6,5, Alcantara 7, Rode 5,5 (Lahm 5,5), Douglas Costa 6,5 (Ribery 6); Lewandowski 7,5. All.: Guardiola