SHARE

Spalletti

E’ un Luciano Spalletti abbastanza soddisfatto quello presentatosi ai microfoni di Mediaset Premium dopo il pareggio dell’Olimpico fra Roma ed Inter. I giallorossi sono stati bravi a reagire dopo il vantaggio nerazzurro firmato da Perisic: “Loro sono stati bravi ad andare in vantaggio, noi siamo stati bravi a reagire, il risultato è giusto anche se dopo il gol del pareggio mi aspettavo anche qualcosa di più per quello che i ragazzi hanno messo in campo. Dzeko deve riuscire a mettere in campo tutte le sue qualità fisiche e il suo carattere. Quello che gli sta succedendo è strano, ma lui ha le qualità per essere un attaccante forte. Sicuramente si merita fiducia”.

La Roma è apparsa meno brillante del solito in fase di impostazione, per Spalletti la spiegazione è chiara e lampante: “Abbiamo perso troppi palloni, non siamo stati per niente bravi nella gestione. Dopo aver perso quindici palloni siamo stati costretti a fare quaranta metri per recuperare la palla, dopo che lo fai sette-otto volte perdi energie e viene a mancare la lucidità in fase di impostazione”.

Una battuta anche sulle situazione del gol dell’Inter, dove Florenzi è stato trovato fuori posizione. Spalletti si schiera con il capitano della Roma: “Bastava fare una scalata, Rudiger era senza uomo e se fosse scivolato la situazione si poteva gestire. Questo vuol dire accettare il due contro due in difesa, noi dobbiamo farlo, siamo una squadra che vuol fare la partita e i terzini devono stare alti, se vuoi liberare qualcuno sulla trequarti devi portare avanti tanti uomini, devi osare”.

Il mister di Certaldo vuol vedere una squadra aggressiva e pronta a fare la partita a costo di pagare gli errori. Per quanto riguarda l’operato di Orsato sull’episodio  relativo al fallo di mano di Miranda preferisce non commentare: “Andiamo ad accogliere quello che è stato il richiamo del presidente, non si commentano le decisioni arbitrali“.

SHARE