SHARE
Gian Piero Gasperini, Genoa - Fonte Twitter account Genoa FC
Gian Piero Gasperini, Genoa - Fonte Twitter account Genoa FC

gasperini-post

Il Genoa esce sconfitto dal San Paolo di Napoli, gli uomini di Gasperini costretti ad inchinarsi davanti alla verve di Gonzalo Higuain, El Pipita capace di mettere a segno ben 29 gol in campionato. I rossoblu hanno però avuto il merito di mettere in seria difficoltà i padroni di casa, soprattutto nella prima frazione di gioco quando il Grifone ha potuto attingere a tutte le proprie forze fisiche. Dopo il gol siglato da Rincon i liguri sembravano aver trovato le misure ai partenopei, nei secondi 45 minuti però è uscita fuori la maggior caratura tecnica della formazione allenata da Maurizio Sarri, tanto è bastato per ribaltare il risultato ai campani.

GASPERINI A META’ Queste le parole del tecnico del Genoa Gian Piero Gasperini ai microfoni di Premium Sport “Venivamo da una serie di risultati molto importante, con una buona media punti. Stasera in campo c’erano tanti nuovi innesti arrivati nel mercato di gennaio che necessitano di tempo per adattarsi. Il nostro è’ un bel gruppo, alla fine abbiamo pagato una fase di defaillance a dicembre che ora ci tiene in questa posizione di classifica. La pressione del Napoli è stata forte nella ripresa, ma noi abbiamo avuto occasioni importanti: si può dire che la gara è rimasta aperta per nostro grande merito. Come sta Burdisso? Per Nicolas sembra essere una lesione muscolare, vedremo nei prossimi giorni”.

Poi sul siparietto con Maurizio Sarri che ha infiammato l’atmosfera del bordo campo dello Stadio San Paolo l’ex Inter ha aggiunto: “Sta facendo cose straordinarie. In campo tra noi c’è qualche scaramuccia, ci diciamo quello che pensiamo della partita – Sono molto contento della prestazione. Siamo stati bravi, sono molto contento. Non capita molte volte di venire qui e mettere così in difficoltà il Napoli. In queste partite deve filare tutto liscio, sono soddisfatto. Sono anche preoccupato per gli infortuni, vedremo. Finita questa partita, dove ci aspettano tanti elogi, poi avremo altre gare importanti per toglierci dalla zona rossa“.

 

Stefano Mastini

SHARE