SHARE
Sarr

sarri-napoli

Vittoria in rimonta per il Napoli di Maurizio Sarri contro un Genoa coriaceo. I partenopei, dopo un avvio di partita in chiaroscuro dove sono passati in svantaggio, hanno ritrovato la “bussola” del match grazie al solito Higuain, El Pipita arrivato a quota 29 gol in campionato. Il tecnico toscano ex Empoli si è dilungato non solo sulla partita dei suoi ma anche sui risultati di tutta la giornata di Serie A.

SARRI ENTUSIASTA Queste le parole di Maurizio Sarri alla fine dei 90 minuti di gioco di Napoli-Genoa: “Il nostro obiettivo resta sempre la prossima partita, siamo attenti alle prestazioni e meno ai risultati. Ci fa piacere aver visto un San Paolo pieno, stadio che dà sensazioni uniche. Pensiamo alla gara di Udine e stop. Allan? Gli ho fatto fare un po’ di panchina per rimetterlo a posto e non a caso è tornato su grandi livelli. Son contento di tutti, soprattutto per quelli che sono entrati dalla panchina, tutti e tre ingressi di grande voglia. Mi ha fatto piacere che abbia segnato El Kaddouri e mi è dispiaciuto che non ha segnato Gabbiadini. Avere queste riserve per noi è tanta roba”.

Sugli altri singoli: “Hanno fatto bene tutti, Callejon ha attaccato tante volte la profondità e gli hanno fischiato un fuorigioco che non c’era. Mi viene sempre voglia di inserire Dries Mertens da un minuto all’altro e mi sembra giusto provarlo così com’era giusto schierare anche Gabbiadini per l’ultimo assaltoIn me prevale la soddisfazione per i miei ragazzi. Ho un gruppo straordinario che ha fatto progressi e gioca con determinazione. Abbiamo vinto venti partite su trenta, abbiamo quattro punti in più dell’anno scorso, Higuain è a quota 29 goal e tanti giocatori si sono rivalutati in questa stagione. La stagione della Juve non può sminuire ciò che stiamo facendo noi. Sono contento se certe cose danno gioia ai miei giocatori. Se fosse per me li terrei sempre con me. Non ho sottomano il panorama completo dei giocatori spagnoli e se il tecnico può rinunciare ad Albiol, Reina e Callejon vuol dire che ha un organico fortissimo”.

Sarri non si è esentato dal tema arbitri dopo gli episodi di Torino-Juventus: “Non ho visto la partita della Juventus. Il risultato della Juve non ci dà pressioni, ormai succede sempre, però non posso dirlo altrimenti qualcuno dice che mi lamento. In un finale di campionato una squadra che è tra le prime tre non dovrebbero mai giocare alle 12.30 – poi aggiunge – non ho visto nemmeno la gara contro il Bayern. Oggi non potevo spendere energie per un qualcosa che non può influire su di noi. Stasera non voglio incazzarmi, lo farò domani”.

Chiosa finale poi sulla sosta per le Nazionali: “Mi piacerebbe non essere scurrile, ma a me le soste stanno sui coglioni“.

Stefano Mastini

SHARE