SHARE
Marten De Roon Atalanta
De Roon fonte: atalanta.it
Marten De Roon Atalanta
De Roon fonte: atalanta.it

Il Napoli continua la sua rincorsa alla Juventus e l’emozionante volata verso il sogno scudetto, ma la società cara al presidente Aurelio De Laurentiis sa anche come pianificare il futuro. Idee chiare all’ombra del Vesuvio. L’arrivo nella scuderia azzurra del direttore sportivo Cristiano Giuntoli, ex dirigente del Carpi, è stato un chiaro segnale di svolta per quanto concerne il mercato e il lavoro sui giovani di belle speranze da valorizzare con calma e sui quali puntare per un futuro sempre più roseo. In questo senso si sono orientati gli acquisti di Elseid Hysaj, i prestiti di Nathaniel Chalobah e Gabriel Ferreira via Chelsea e Milan, oltre all’acquisto di Alberto Grassi dall’Atalanta.

Sfortunato il giovane centrocampista classe 1995, infortunatosi nel suo primo allenamento in maglia azzurra e ancora alla ricerca della forma migliore, oltre all’esordio con la maglia del Napoli. Interesse azzurro per i giovani dell’Atalanta che però non si placa, con la società partenopea che già a gennaio si era interessata a diversi calciatori della Dea, tra i quali il portiere Sportiello, Conti e il centrocampista olandese Marten De Roon. In queste ore è stato proprio l’ex giocatore dell’Heerenveen a confermare l’interesse azzurro, dichiarando di essere stato opzionato dalla società del presidente De Laurentiis in vista della prossima stagione. Queste le parole di De Roon che ha parlato a Voetbal International: Il Napoli ha un’opzione morale, come viene definita in Italia. E’ un accordo tra i due club, io non ho alcun ruolo in questo, ma naturalmente si tratta di un grande onore per me”.

Sarebbe un altro importante colpo per il Napoli e per il ds Giuntoli, che avrebbe la priorità, non certo grazie ad un accordo scritto, sul calciatore olandese che è diventato uomo in più nell’Atalanta di Reja, complice il suo grande impatto nel nostro campionato e la sorprendente stagione personale in maglia nerazzurra.

SHARE