SHARE

pogba

Paul Pogba è migliorato tantissimo non solo nella vita reale ma anche nei videogiochi: ecco il paragone tra FIFA 12 e FIFA 16.

Ormai considerato un talento cristallino, nonché uno dei giovani più forti del mondo, Paul Pogba è apprezzato da moltissimi addetti ai lavori e la sua bravura non può essere assolutamente messa in discussione. Aldilà di qualche atteggiamento forse un po’ demotivato e “spocchioso” in certi match, Pogba nella Juventus sta confermando quanto di buono si era detto di lui nel corso degli anni passati. Il miglioramento del calciatore francese non è però palese soltanto in campo ma anche nei videogiochi.

Nello specifico, è interessante fare il paragone tra il Pogba del 2012 e il Pogba del 2016 in FIFA e, quindi, nelle rispettive edizioni del videogioco prodotto da EA Sports. Giovanissimo ragazzo del Manchester United, quattro anni fa il giocatore della Nazionale francese poteva essere considerato soltanto una promessa. E, difatti, i suoi valori su FIFA erano bassissimi: velocità 68, in dribbling un bassissimo 38, un ancor più basso 34 per quanto riguarda i tiri, 58 in difesa, 46 nei passaggi e 48 per quanto riguarda le qualità fisiche. Il tutto condito da un valore generale irrisorio di 55. A distanza di anni, la musica è notevolmente cambiata e le note prodotte sono assai più dolci.

Il Pogba del 2016 è la bellissima copia fifara di quello precedente: tutti i valori sono aumentati in maniera esponenziale. Così in velocità avremo un 85, in dribbling un altissimo 95, un 91 per quanto concerne i tiri, 85 in fatto di valori difensivi, 90 per quanto riguarda la qualità nei passaggi e un altro 95 nell’accorpamento di statistiche riguardanti il fisico. Il totale è da sogno: con il suo overall di 91, Paul Pogba è tra i giocatori più forti di tutta l’edizione attuale del gioco. Un miglioramento che, ne siamo certi, farà sorridere sia i videogiocatori che i tifosi della Juventus e della Francia.

SHARE