SHARE

benassi under 21

Irlanda U21-Italia U21 1-4. La squadra di Gigi Di Biagio centra un importantissimo successo in chiave qualificazione sul campo dell’Irlanda, squadra ostica ma che alla lunga paga l’abissale differenza di qualità con l’avversario. Padroni di casa in vantaggio grazie alla sfortunata autorete di Rosseti, che si riscatta però firmando il sorpasso già nel primo tempo dopo il momentaneo pari di Benassi. Nella ripresa qualche brivido sui calci piazzati, che però regalano soddisfazioni a Romagnoli, che segna il goal de 3-1 e propizia quello del 4-1 colpendo il palo che porta all’auogoal di Lenihan. Azzurrini ora a quota 16 punti e sempre più vicini allo staccare il pass per i prossimi europei di categoria.

CHIAVE TATTICA – Moduli speculari per le due squadre in campo: King sceglie un 4-3-3 che in fase di non possesso si trasforma in un 4-1-4-1 atto a chiudere tutti gli spazi all’Italia. Wilkinson è il terminale offensivo tipico del calcio anglosassone, dotato di gran fisico e con il compito di fare a sportellate con i difensori azzurri per aprire spazi agli esterni, O’Dowda in primis. Di Biagio, orfano degli infortunati Di Francesco e Sensi, ma anche dei “promossi” in nazionale maggiore Rugani e Bernardeschi, risponde con un centrocampo molto tecnico composto da Cataldi, Mandragora e Benassi, mentre davanti il trio Berardi-Rosseti-Monachello si scambia costantemente di posizione per non dare punti di riferimento alla macchinosa retroguarda irlandese. Come prevedibile il pallino del gioco è in mano agli azzurrini, mentre la squadra irlandese la mette prevalentemente sul fisico e attende l’avversario per poi cercare di colpire sfruttando i lunghi lanci diretti al gigante Wilkinson e al velocissimo O’Dowda. L’Italia non approccia male la partita, ma in fase difensiva appare un po’ svagata, rischiando grosso sugli sviluppi di un fallo laterale battuto direttamente in area di rigore – ottimo Donnarumma – e andando in svantaggio in virtù dello sfortunato autogoal di Rosseti sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Lo svantaggio mina per qualche minuto le certezze dei ragazzi di Gigi Di Biagio, che cedono a qualche provocazione di troppo e rischiano grosso su un contropiede della freccia O’Dowda. La reazione arriva una decina di minuti dopo quando Cataldi, con un gran sinistro deviato splendidamente in angolo da Rogers, risveglia l’orgoglio azzurro che porta allo splendido pari di Benassi, seguito pochi minuti dopo dal riscatto personale di Rosseti, splendidamente imbeccato da Monachello.
In avvio di ripresa l’Italia rischia ancora sugli sviluppi di un calcio piazzato ma poi, ironia della sorte, è proprio un calcio di punizione dalla sinistra, all’altezza della trequarti, a regalare il tris azzurro firmato Romagnoli. A metà secondo tempo gli azzurrini subiscono il ritorno orgoglioso dei padroni di casa, che si divorano un occasione con Wilkinson dopo presunta carica su Donnarumma. Il giovane portiere del Milan strappa gli applausi del pubblico con un super intervento su Lenihan, che impedisce all’Irlanda di riaprire un match chiuso a doppia mandata dall’autorete proprio di Lenihan, propiziata da un palo colpito da Romagnoli.

I PROTAGONISTI – L’Italia riesce a ribaltare una partita cominciata male soprattutto grazie alla personalità di alcuni suoi interpreti. Su tutti spiccano Cataldi e Benassi, veri e propri trascinatori nel momento di maggiore difficoltà. Ottimo esordio per Donnarumma, autore di almeno due parate decisive (una strepitosa) e a volte regista improvvisato grazie alla precisione e alla freddezza nei rinvii. Bene anche Rosseti – autogoal a parte – e Monachello, apparsi più freschi e spensierati rispetto ad un Berardi che forse preferirebbe una chiamata in nazionale maggiore. Calci piazzati a parte, l’Irlanda crea qualche apprensione solamente con le combinazioni Wilkinson-O’Dowda, con quest’ultimo tuttavia poco concreto negli ultimi 20 metri di campo. Ottima prestazione del portiere Rogers, protagonista di due splendidi interventi.

MOMENTO CHIAVE – La svolta della partita coincide con l’occasione mancata da O’Dowda in contropiede quando il punteggio era ancora di 1-0 in favore dei padroni di casa. L’esterno irlandese non punisce l’Italia nei 10′ minuti che la squadra di Gigi Di Biagio impiega per metabolizzare la sfortunata autorete di Rosseti.

LA GIOCATA – Splendido il goal del pareggio messo a segno dal capitano azzurro Benassi. Monachello parte da sinistra e converge all’altezza della trequarti campo, premiando l’inserimento in area di rigore del centrocampista del Torino con una splendida palla girata in rete in semirovesciata.

TABELLINO E PAGELLE DEL MATCH

Irlanda U21-Italia U21 1-4 (primo tempo 1-2)

Irlanda U21 (4-3-3): Rogers 7; Connors 5.5, Lenihan 5, Rea 5.5, Keown 6; Charsley 5.5 (72′ Miele 5.5), Lenihan 6, O’Connor 6 (73′ Hoare 5.5); Byrne 5.5 (84′ Maguire s.v), Wilkinson 6,O’Dowda 6.
A disp.: Lawlor, Griffin, Hoare, Maguire, Miele, Long, Barret
All.: King
Italia U21 (4-3-3): Donnarumma 7; Conti 5.5, Caldara 6.5 Romagnoli 7, Barreca 6.5; Mandragora 5.5, Cataldi 6.5 (78′ Mazzitelli 6), Benassi 7.5; Rosseti 6.5, Berardi 5.5 (65′ Garritano 6), Monachello 6.5 (85′ Ricci s.v).
A disp.: Cragno, Ferrari, Masina, Cerri.
All.: Di Biagio

Arbitro: Bart Vertenten (BEL)

Marcatori: 16′ aut. Rosseti (E), 28′ Benassi (I), 36′ Rosseti (I), 58′ Romagnoli (I), 82′ aut. Lenihan (I)
Ammoniti: 21′ Rea (E), 24′ Lenihan (E), 24′ Cataldi (I), 46′ Romagnoli (I), 58′ Charsley (E)
Espulsi:
Angoli: 5-5
Note: recuperi 1’+3′

SHARE