SHARE

Conte nazionale allenamento

Italia-Spagna irrompe nella sosta del campionato. Gli azzurri di Antonio Conte affrontano le furie rosse in un’amichevole di lusso allo Stadio “Friuli” di Udine, ora “Dacia Arena”. Tra cinque giorni, l’Italia se la vedrà con la Germania. Si tratta di due partite contro avversari decisamente importanti e fra i favoriti al ruolo di campioni nei prossimi campionati europei. Nell’ultima sfida tra le due nazionali, vinsero gli spagnoli per 1-0 nel marzo 2014, in precedenza ci fu la batosta nella finale degli Europei 2012 (4-0). L’ultimo successo azzurro risale al 2011 in amichevole, quando la squadra allora allenata da Prandelli si impose per 2-1.

Capitolo formazioni: nell’Italia ci sono ancora dei dubbi da sciogliere. Ballottaggio tra Astori e Ranocchia in difesa, mentre solo uno tra Motta e Montolivo troverà posto in mezzo al campo. Molto importante l’altro ballottaggio, quello che riguarda l’attacco; sono in lizza per una maglia Eder ed El Shaarawy, ma se giocasse il primo allora gli azzurri si schiererebbero con il 3-5-2, mentre con il giocatore della Roma il modulo prescelto sarebbe un inedito 3-4-3. Non è esclusa però la contemporanea presenza di entrambi, dato che Conte vuole fortemente sperimentare questa soluzione alternativa. Per quanto riguarda gli iberici, reduci da un mondiale disastroso, il ct Del Bosque ha già iniziato da due anni un forte rinnovamento della rosa con l’inserimento di tanti giovani accompagnati da alcune bandiere della squadra che vinse due Europei e un Mondiale

Italia-Spagna, le formazioni ufficiali

Italia (3-4-3): Buffon Darmian, Bonucci, Astori, Candreva, Florenzi, Motta, Parolo, Giaccherini, Eder, Pellè. A disposizione: Perin, Sirigu, De Silvestri, Acerbi, Astori, Rugani, Montolivo, Parolo, Soriano, Bonaventura, Bernardeschi, Okaka, Zaza, L. Insigne, Giaccherini. All. Conte.

Spagna (4-3-3): De Gea; Juanfran, Ramos, Pique,  Azpilicueta; San José,  Fabregas, Alcantara; Pedro, Morata, Aduriz. A disposizione: Casillas, Sergio Rico, Alba, Mario Gaspar, Bartra, Nacho Fernandez, San José, Sergi Roberto, Koke, David Silva, Mata, Alcacer, Nolito. All. Del Bosque

Italia-Spagna, le parole degli allenatori alla vigilia

Qui Conte: “È inutile negare la delusione per non aver potuto allenare questi ragazzi di più, era un mio obiettivo, ma non è stato possibile. Cercherò risposte contro squadre forti come Spagna e Germania e valuterò se i nuovi potranno entrare a far parte di questo gruppo anche in vista degli Europei. Valuterò tutti i giocatori italiani, anche Rossi e Giovinco che attualmente non sono in questo gruppo. Mi aspetto che la squadra sappia rispondere alle nuove indicazioni tattiche”. E sulla questione attentati: “Spero che gli Europei siano una festa di sport e di calcio, non è facile prepararsi dopo aver saputo certe notizie”.

Qui Del Bosque: “Non abbiamo tutta la rosa a disposizione, per questo farò ruotare tutti i giocatori che ho convocato fra le due sfide e proveremo nuove soluzioni. Agli Europei puntiamo alla vittoria, non ci nascondiamo”. Sull’Italia: “Vive un periodo di rinnovamento, è una partita difficile”. Chiusura anche per lui sui recenti avvenimenti: “Spero non ci siano ripercussioni sugli Europei, ma andremo a giocare lo stesso”.

SHARE