SHARE

griezmann

Quarta sconfitta casalinga per l’Olanda: la Francia supera tre a due la Nazionale di Blind. I transalpini si portano sul due a zero in appena sette minuti con Griezmann e Giroud, poi nella ripresa i padroni di casa pareggiano i conti con De Jong e Afellay. Nel finale, però, decide un tiro di Matuidi che fissa il definitivo 2-3.

CHIAVE TATTICA- Blind opta per il 3-5-2 con Cillessen tra i pali; difesa a tre con Bruma, Van Dijk e Blind, mentre sulle fasce a destra agisce Veltman con Willems a sinistra. Centrocampo a tre con Klassen e la coppia Sneijder-Clasie ai suoi lati: in attacco Promes dietro l’unica punta de Jong. Deschamps, invece, schiera il 4-3-3 con Mandanda in porta; difesa a quattro con Jallet, Varane, Koscielny e Evra. Centrocampo a tre con Diarra davanti alla difesa e Pogba-Matuidi ai suoi lati. In attacco tridente offensivo composto da Griezmann, Payet e Giroud. La Francia parte forte con la retroguardia olandese quasi sempre in ritardo. I transalpini passano in vantaggio grazie ad una punizione dal limite dell’attaccante dell’Atletico Madrid Antoine Griezmann: Cillessen, coperto da Pogba, non vede partire il mancino del francese. Dopo sette minuti la Francia raddoppia con l’ariete Giroud: al minuto 14 le squadre si fermano per commemorare ancora una volta la scomparsa di Cruyff. Tutta l’Amsterdam Arena si alza in piedi per il Maestro. Nella prima frazione di gioco l’Olanda è letteralmente in bambola e, sul finire di primo tempo, Sneijder è costretto ad uscire per infortunio: al suo posto entra Bazoer. Nella ripresa i padroni di casa, con qualche cambio strategico, accorciano le distanze con de Jong: la palla però colpisce la mano e supera Mandanda. La Francia vorrebbe chiudere il match, ma l’Olanda inizia ad essere intraprendente in zona offensiva. Afellay, entrato ad inizio ripresa, trova il gol del pareggio: disattenzione dei francesi sull’ex attaccante del Barcellona che, tutto solo, firma il 2-2. Il match sembra concludersi, ma dopo appena due minuti, sono ancora i transalpini a passare in vantaggio con Matuidi che fissa il risultato sul definitivo 2-3.

I PROTAGONISTI – Payet è stata una spina nel fianco per la retroguardia olandese: bene anche Griezmann. Primo tempo opaco per gli olandesi, mentre nella ripresa i padroni di casa riescono a mettere in mostra tutto il loro potenziale. Insufficiente la prova di Clasie.

IL MOMENTO – L’Olanda firma il 2-2 con un tiro preciso di Afellay, ma dopo appena due minuti Matuidi trova il gol vittoria.

LA GIOCATA – Stop al volo di Giroud con la palla che si ferma dolcemente a terra.

Il tabellino di Olanda-Francia 2-3 (6′ Griezmann, 13′ Giroud, 47′ de Jong, 86′ Afellay, 88′ Matuidi)

Olanda (3-5-2): Cillessen 5, Willems 6 (van Aanholt sv), Blind 5.5, Van Dijk 5.5 (Afellay 6.5), Bruma 5.5, Veltman 6; Sneijder 5.5 (Bazoer 6), Klaassen 6 (Wijnaldum sv), Clasie 5 (Depay 6); Promes 6, de Jong 6 (Janssen). Allenatore: Blind.

Francia (4-3-3): Mandanda 6; Jallet 6, Varane 6, Koscielny 6, Evra 6 (Digne 6); Pogba 6 (Sissoko sv ), Diarra 6.5 (Kante 6.5), Matuidi 7; Griezmann 6.5 (Martial 6), Giroud 6.5 (Gignac 6), Payet 7. Allenatore: Deschamps.

Reti: 6′ Griezmann, 13′ Giroud, 47′ de Jong, 86′ Afellay, 88′ Matuidi

Ammoniti: Matuidi

SHARE