SHARE
Germania-Italia - Fonte DFB Mannschaft Twitter
Germania-Italia - Fonte DFB Mannschaft Twitter
Germania-Italia - Fonte DFB Mannschaft Twitter
Germania-Italia – Fonte DFB Mannschaft Twitter

Germania-Italia termina 4-1 . Prestazione deludente degli uomini di Conte apparsi quasi sempre in difficoltà al cospetto dei campioni del mondo, gli azzurri disputano la peggiore partita della gestione dell’ex tecnico della Juventus. Queste le pagelle a cura della redazione di Maidirecalcio.

GERMANIA

Ter Stegen: Rischia grosso nel primo tempo sull’aggressione di Zaza, riesce però a cavarsela. Per il resto non viene quasi mai impiegato. Voto 6

Rudiger: Il giocatore della Roma svolge il proprio compito in maniera ordinata. Nonostante le tante critiche che gli vengono rivolte dalle nostre parti, dimostra di meritarsi la considerazione del ct Loew. Voto 6,5

Mustafi: L’ex difensore della Sampdoria è forse uno dei meno visibili della sua formazione ma tutto sommato svolge bene il compito che gli viene affidato. Voto 6

Hummels: Svolge una partita molto solida come spesso gli capita. Anche se ogni tanto va in difficoltà, si conferma uno dei migliori nel suo ruolo. Voto 6,5

Hector: Grandissima partita, in fase difensiva non viene quasi mai superato e riesce a sbrogliare diverse situazioni pericolose. Agisce bene anche in quella offensiva, togliendosi pure la soddisfazione del gol. Voto 7,5 (85′, Ginter, s.v.)

Rudy: Bravo ad impostare in un ruolo che non è sicuramente il suo, lascia più spazio ai suoi compagni ma quando viene chiamato in causa dà sempre il suo contributo di livello e alla fine riesce anche a procurarsi un rigore dopo aver effettuato un bel dribbling. Voto 7

Kroos: Bravissimo a sfruttare l’errore di Bonucci e a colpire con il destro da posizione centrale. Il suo tiro va dritto all’angolino, sintomo di una precisione che in pochi possono affermare di avere. Voto 7 (90′, Kramer, s.v.)

Ozil: Ottime giocate, forse quello che si è visto di meno tra gli uomini di punti della nazionale di Loew ma è sempre nel vivo dell’azione e alla fine si toglie la soddisfazione del gol su calcio di rigore. Voto 6,5

Mueller: Pennella alla perfezione l’assist per il gol del raddoppio, riesce ad arrivare alla conclusione più voltem entra anche nell’azione del terzo gol. Gli manca solo la marcatura personale. Voto 7 (69′, Can, s.v)

Draxler: Molto vivace e spesso protagonista delle azioni tedesche, va pure più volte al tiro ma il suo punto forte sono i dribbling. Effettua una delle migliori partite della sua stagione finora non eccezionale. Voto 7 (85′, Volland, s.v.)

Goetze: Bravo ad infilarsi nella retroguardia azzurra anticipando nettamente i disattenti difensori degli azzurri. Oltre a questo, si rende protagonista di un pregevole colpo di tacco in occasione del terzo gol. Voto 7 (61‘, Reus: Entra a partita già chiusa, ma mette in mostra le sue qualità. Voto 6)

ITALIA

Buffon: Incolpevole in occasione dei gol tedeschi, in precedenza si era pure fatto trovare pronto in più circostanze. Tradito dai suoi difensori che ne combinano di cotte e di crude che lo costringono anche a commettere un fallo da rigore nettissimo. Voto 6

Darmian: Commette un gravissimo errore in occasione del raddoppio tedesco quando si fa anticipare seccamente, protagonista in negativo anche in occasione del terzo dove scivola a vuoto. Voto 5

Bonucci: Pesa tantissimo sull’economia del match il suo, disastroso, disimpegno che regala il gol alla Germania. Malissimo anche sul terzo gol dove poi subisce anche un infortunio che lo costringe ad uscire dal campo. Voto 4,5 (61′, Ranocchia: entra in campo a freddo e addirittura sfiora il gol, nel complesso soffre poco ma la partita era già chiusa. Voto 6)

Acerbi: Come tutta la difesa, soffre i giocatori offensivi tedeschi, anche se in alcune circostanze conferma il suo buon periodo in campionato. Voto 5

Florenzi: Combina un disastro sul gol del 2-0 della Germania in collaborazione con Darmian quando entrambi si fanno anticipare nonostante si trovassero in vantaggio, inoltre non svolge neanche le sue solite sgroppate pericolose. Voto 5 (63′, De Silvestri: Anche lui protagonista in negativo, subendo un brutto dribbling che porta al fallo da rigore. Voto 5)

Thiago Motta: Si dimostra estremamente incosistente ed è spesso costretto a commettere fallo sugli avversari. Rende eccessivamente lenta la manovra dell’Italia senza un minimo di fantasia. Voto 5 (68′, Parolo, s.v)

Montolivo: Nel primo tempo è praticamente un fantasma, non si nota quasi mai. Nella ripresa prova a farsi vedere di più con qualche sortita offensiva, ma nel complesso è troppo molle per questa nazionale. Voto 4,5

Giaccherini: L’ammonizione subita dopo pochissimi minuti è lo specchio della sua deludente partita. Stavolta non riesce praticamente mai a rendersi pericoloso. Voto 5 (69′, El Shaarawy: Riesce a togliersi la soddisfazione del gol. Voto 6) 

Bernardeschi: Inesistente per praticamente un’ora, quando constringe al fallo Hummels dopo una bella progressione. Voto 5

Zaza: Come sempre ci mette grande grinta, ma questa volta serve a poco. Fungendo da centravanti non riesce a rendersi pericoloso quasi mai riuscendo ad andare al tiro solo in una circostanza. Voto 5 (78′, Antonelli, s.v.)

Insigne: L’unico a giocare un primo tempo quantomeno decente, ogni tanto prova ad ispirare i compagni ma non trova grande collaborazione. E’ uno dei pochi a salvarsi ma predica nel deserto. Voto 6 (68′, Okaka, s.v)

SHARE