SHARE

ljajic

Il giornalista de Il Tempo, Alessandro Austini ha raccontato di un curioso aneddoto riguardante Adem Ljajic ai microfoni di Tele Radio Stereo, una radio della capitale.

Quando nella scorsa estate, l’attaccante serbo lasciò la Roma per trasferirsi all’Inter, a Trigoria qualcuno festeggiò. In particolare, Darcy Norman, preparatore atletico dei giallorossi che corse per metà campo per andare ad abbracciare i dirigenti interrompendo anche l’allenamento che si stava svolgendo. La motivazione era chiara: Ljajic si allenava poco e disturbava anche gli altri calciatori. Il giocatore serbo ha disputato due stagioni con la maglia della Roma, dopo essere stato prelevato dalla Fiorentina, altra squadra in cui aveva fatto parlare di sé, specialmente per la sua celebre lite con Delio Rossi. Approdato alla corte di Garcia, Ljajic ha alternato prestazioni molto positive ad altre decisamente meno entusiasmanti, totalizzando comunque un discreto bottino di 14 reti in due stagioni. Quest’anno, dopo aver disputato anche la prima gara del campionato in corso, si è trasferito all’Inter dove ha confermato la sua fama di calciatore altalenante. Non sempre titolare e impiegato in posizioni del campo differenti, ha finora realizzato tre gol in campionato e uno in coppa Italia, colpendo per ben due volte al “San Paolo”contro il Napoli. Tuttavia, difficilmente sarà riscattato dai nerazzurri, specialmente nel caso in cui la squadra di Mancini dovesse fallire l’aggancio al terzo posto, per il quale è in corso una lotta serrata proprio con la Roma. Il riscatto di Ljajic è infatti fissato a 9 milioni, una cifra probabilmente troppo alta per le casse dell’Inter, soprattutto se la squadra di Thoir non riuscisse ad ottenere il pass per i preliminari di Champions, che vale molto anche dal punto di vista economico.

Quindi, nonostante il cattivo ricordo lasciato dal serbo nella capitale, non è escluso che sia costretto a farvi ritorno, in caso di mancato riscatto, e ciò causerebbe la disperazione del preparatore atletico Norman.

SHARE