SHARE
Vincenzo Montella - Fonte Sampdoria Twitter ufficiale
Vincenzo Montella - Fonte Sampdoria Twitter ufficiale
Vincenzo Montella - Fonte Sampdoria Twitter ufficiale
Vincenzo Montella – Fonte Sampdoria Twitter ufficiale

Pareggio importante quello conquistato dalla Sampdoria di Vincenzo Montella sul sempre difficile campo della Fiorentina, sua ex squadra. Un piccolo passo in avanti in ottica salvezza per i blucerchiati, risultato che serve a poco, invece, agli uomini di Paulo Sousa. Dopo il vantaggio dei viola con Ilicic al 24′ minuto, ecco che l’ex Inter Alvarez trova il gol del pareggio per la Samp, fissando il risultato sul definitivo 1-1. Al termine del match, ai microfoni di Premium Sport, è il grande ex Vincenzo Montella a parlare dell’andamento della gara, dei suoi ex tifosi e del rapporto con Della Valle. Queste le sue dichiarazioni: “Entrambe le squadre potevano vincere oggi e quindi possono recriminare. Questo è un punto molto prezioso e meritato. Potevamo provare a vincere, ma mi tengo stretto questo punto. Siamo rimasti in 10 per un’ingenuità.  La squadra è cresciuta tanto. C’è la volontà per fare bene le cose, ma serve tempo. Abbiamo fatto un po’ più fatica del previsto, ma la squadra ha qualità e può esprimersi al meglio per salvarsi il prima possibile”.

“Gli applausi dei tifosi della Fiorentina? Li ringrazio e li abbraccio tutti simbolicamente. E’ stato davvero emozionante. Con i viola è stato un bel cammino insieme, oggi è stata una bella giornata di sport. Della Valle? Ho un grandissimo rapporto con Andrea, mi è dispiaciuto per come è finito. Ho accettato serenamente l’esonero tempo fa. Io volevo incontrarlo e chiarire, ma dall’altra parte non c’è stata questa volontà. Io sono a disposizione per chiarire le mie verità con sincerità e rispetto. Bisogna assumersi le responsabilità delle proprie azioni, non volevo assolutamente offenderlo. Sono rimasto ferito anche io per aver aspettato un chiarimento che purtroppo non è ancora arrivato”.