Barcellona-Atletico Madrid, le formazioni ufficiali: gioca ter Stegen

Barcellona-Atletico Madrid, le formazioni ufficiali: gioca ter Stegen

messi barcellona suarez

BARCELLONA-ATLETICO MADRID, LE FORMAZIONI UFFICIALI (fischio d’inizio ore 20.45)

Barcellona (4-3-3): Stegen, Alves, Piqué, Mascherano, Alba, Busquets, Rakitic, Iniesta, Messi, Suárez, Neymar.
All. Luis Enrique.

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Juanfran, Lucas, Godin, Filipe Luis; Saul, Gabi, Koke, Carrasco; Griezmann, Torres.
All. Simeone.

Le parole di Luis Enrique alla vigilia del match:

“Con l’Atletico Madrid sarà molto dura per tutta la partita, se Simeone non stesse ascoltando probabilmente potrei dire di più. Nel calcio può accadere di tutto, potrebbe nevicare o piovere domani. Loro sono una squadra di gran livello, controllano bene ogni aspetto. Abbiamo giocato contro l’Atlético poche volte negli ultimi anni. Dobbiamo comunque studiarli bene ed essere flessibili perché potrebbero giocare in maniera diversa stavolta. Sono un top club con una filosofia di gioco molto chiara; pressano alto e sono pericolosi in contropiede. La partita contro il Real Madrid è stata buona per 65 minuti. Abbiamo fatto degli errori, ma è una cosa normale quando giochi contro squadre con molta qualità. Non siamo macchine e sono soddisfatto di quello che ho visto. Avevamo quasi dimenticato di come ci si sente a perdere, ma spero che questo passo falso ci darà le motivazioni per una nuova lunga striscia di vittorie consecutive. L’Atletico ha straordinarie qualità individuali con Griezmann e Torres. Possono metterci in difficoltà in molti modi, e possono farci male sulle palle inattive e sui cambi di gioco”.

Le parole di Simeone alla vigilia del match:

“Conosco il Barcellona e non mi aspetto il minimo calo di tensione da parte loro: la sconfitta con il Real non peserà sulla prestazione. Affronteremo il miglior Barcellona possibile a casa sua. Loro sono una squadra con un’identità ben definita e uno stile di gioco che viene portato avanti da anni. Messi, Suarez, Neymar? Questi calciatori gli permettono molta imprevedibilità con cambi di posizione veloci ma non dobbiamo temerli: noi siamo una squadra altrettanto esperta e compatta. “Sarà una partita complicata contro un grandissimo rivale però io ho fiducia nella mia squadra e sono animato da grande ottimismo. Non è importante chi giocherà domani, a me interessa solo che i 18 che saranno scelti capiscano che in partite come questa ogni minuto è la vita”.