SHARE

sassuolo

Il Sassuolo è l’unica squadra tra i maggiori campionati europei a non avere giocatori provenienti da campionati esteri

Tanto lavoro, programmazione, fiducia incondizionata in un progetto e ora il sogno Europa da coltivare. Il Sassuolo di Eusebio Di Francesco approfitta dei passi falsi delle milanesi e con la vittoria sul Carpi riduce ad un punto la distanza dal Milan di Sinisa Mihajlovic. Un exploit che non sorprende più di tanto considerando le ambizioni della società di Squinzi e la serietà di un gruppo che giorno dopo giorno ha guadagnato con merito un posto d’onore tra le squadre che mettono in mostra il miglior calcio in Italia. Il successo del Sassuolo parte da lontano, con una gestione oculata e senza sprechi soprattutto in sede di calciomercato dove si punta alla valorizzazione di giovani italiani in rampa di lancio piuttosto che avallare eventuali scommesse dall’estero. Ed è proprio questo che è emerge dal Cies (il Centro Internazionale di Studi sullo Sport di Neuchatel) che ha diffuso il consueto Big-5 Weekly Post, un focus settimanale sui cinque maggiori campionati europei. Questa volta si è analizzata la percentuale di giocatori dell’attuale rosa messi sotto contratto da club esteri e nessuno tra Italia, Spagna, Francia, Inghilterra e Germania può vantare il primato del Sassuolo. La squadra neroverde non sfrutta il mercato estero e mette a segno un tondo zero come percentuale di acquisti al di fuori dei confini nazionali, infatti gli unici stranieri presenti sono stati portati in Italia da altri club. Vrsaljko venne acquistato dal Genoa nella stagione 2013/2014, Defrel ha vestito le maglie di Parma, Foggia e Cesena prima di approdare in Emilia ed infine Duncan arriva in prestito dalla Sampdoria (ma nel curriculum ha già esperienze con Inter e Livorno). Nel frattempo il Sassuolo continua la sua politica “patriottica” ed ha già acquistato Sensi e Mazzitelli, ovviamente giovani provenienti rispettivamente da Cesena e Roma. In Italia chi fa più affari con l’estero è la Lazio (67,9%) che supera Roma, Udinese, Inter e Napoli. La Juventus si piazza al nono posto con il 38,5%.

Il primato assoluto spetta al Chelsea (75%), sul podio anche Monaco (73%) e Manchester City (69%): due inglesi nelle prime tre, per un campionato – la Premier – che ha il 43,1% di importazione. Interessante anche la posizione del Carpi che è secondo in serie A per numero di giocatori arrivati da club stranieri (4%), grazie a Matteo Fedele proveniente dal Sion, ed è a pari merito con l’Athletic Bilbao.

ANCORA SASSUOLO – Serie A tutta tricolore: come sarebbe la classifica con soli marcatori italiani?

SHARE