Cauet @MdC: “Servono allenatori che credano nei giovani”

Cauet @MdC: “Servono allenatori che credano nei giovani”

Cauet e Zanetti con i giovani di Nike Most Wanted - Foto Nike
Cauet e Zanetti con i giovani di Nike Most Wanted – Foto Nike

Una vita al servizio dell’Inter: Benoit Cauet, centrocampista francese in forza ai nerazzurri dal 1997 al 2001 ed adesso allenatore degli allievi nazionali Lega Pro dello stesso club milanese è intervenuto ai nostri microfoni durante l’evento Nike Most Wanted promosso da Nike.

In questi ultimi tempi in Italia si continua a dire che i settori giovanili non sono al livello degli altri paese e che non si da spazio i giovani, lei che lavora nel settore giovanile di un club importante che cosa si sente di dire a proposito? “Secondo me le valutazioni sono fatte per i risultati in generale, in Italia c’è un campionato diverso, ci sono molte più pressioni e non tutti i ragazzi sono pronti a questo a 18-19 anni. Anche se i ragazzi hanno più difficoltà ad ambientarsi i settori giovanili stanno lavorando bene e stanno assottigliando il gap con quelli internazionali. Sono vicini a quello che facciamo noi come allenamenti e strutture, il frutto non è immediato ma presto avremo riscontri. Lo sappiamo già che in Francia e in Olanda si può giocare a 18 anni, ma non da oggi: era già così. Vedere giovani italiani giocare già a 18-19 adesso è più facile: deve cambiare anche la mentalità degli allenatori, oggi gli allenatori in Italia hanno un certo modo di pensare. L’arrivo di allenatori più sviluppati sotto questo punto di vista potrebbe dare una mano al calcio italiano”.

I 30 finalisti che si sono affrontati oggi sui campi del Centro Sportivo “Angelo Moratti” sono i migliori d’Italia, selezionati dai responsabili dei settori giovanili di Hellas Verona, FC Bari 1908, AS Roma e FC Internazionale che li hanno visionati durante varie selezioni sul territorio. Al termine della partita 11 contro 11 – durante le squadre sono state guidate da Benoit Cauet (ora tecnico della squadra Allievi Nazionali dell’Inter) e Matteo Lombardo (assistente alla Beretti nerazzurra) – sono stati selezionati i 3 migliori profili dagli osservatori dell’Inter. Xavier Zanetti ha proclamato Stefan Stankovic (classe 2000), Marco Dell’Occa (classe 1998) e Gabriele Pelli (classe 1999) come migliori profili italiani. Questi 3 nomi verranno inseriti in una lista di giovani talenti calcisti che la Nike Academy potrebbe convocare per un provino nel caso in cui si rendessero disponibili dei posti in squadra. La Nike Academy infatti è una squadra under 21 formata da ragazzi selezionati nel mondo tramite Most Wanted che dà la possibilità ai ragazzi che ne fanno parte di mettersi in mostra agli occhi degli scout dei più importanti club del mondo per provare ad ottenere un contratto professionistico.