SHARE

man-city-hart-caballero_3176850

Serata magica per Joe Hart: al Parco dei Principi l’estremo difensore del Manchester City, recuperato in extremis da Pellegrini, è stato protagonista al minuto numero 14. Causato ingenuamente un calcio di rigore da Sagna, reo di aver atterrato David Luiz in area di rigore, dagli undici metri si è presentato un vero e proprio mostro sacro: Zlatan Ibrahimovic, fuoriclasse svedese del PSG. L’estremo difensore del Manchester City, sprezzante e col sorriso come sempre, si è presentato in tutta calma sulla linea di porta dopo aver bevuto dell’acqua ed ha neutralizzato la conclusione di Ibrahimovic tuffandosi sulla sua destra. Festeggiamenti dei compagni di squadra, la vendetta di Ibra è arrivata 27 minuti dopo: in chiusura di primo tempo lo svedese ha approfittato della clamorosa dormita di Fernando per battere Harte riportare il match in parità.

Zlatan Ibrahimovic fallisce dagli 11 metri, Joe Hart non perdona: ancora 0-0 al Parco dei Principi in UEFA Champions League

Pubblicato da Mai Dire Calcio su Mercoledì 6 aprile 2016

Il portierone classe 1987, di proprietà del Manchester City dal 2006, non è nuovo a questo tipo di prodezze: Hart ha neutralizzato gli ultimi tre calci di rigore in Champions League, risultando una vera e propria disgrazia per i tiratori dal dischetto. Impossibile non pensare a quando con la nazionale ha subito il cucchiaio da Andrea Pirlo agli Europei del 2012. In quel caso il fuoriclasse bresciano si è presentato alla lotteria dei rigori, glaciale, e ha freddato il portiere del Manchester City: “Ho visto il portiere che faceva dei movimenti strani e che era abbastanza carico ed ho deciso di tirarlo in questo modo, è andata bene. Di sicuro i loro tiratori hanno avuto un po’ di pressione dopo, infatti Young ha sbagliato subito dopo”.

Portiere molto alto e veloce nel cadere a terra l’estremo difensore inglese è fra i migliori al mondo in questo fondamentale assieme al nostrano Samir Handanovic, portierone sloveno dell’Inter: ha avuto minor fortuna in questa serata di Champions League invece Keylor Navas, costaricano del Real Madrid, che è stato totalmente spiazzato dal calcio di rigore di Rodriguez, esterno sinistro del Wolfsburg specialista in rigori e calci di punizione.