SHARE

Dalla Bona

Samuele Dalla Bona rappresenta una delle parole discendenti per eccellenza del calcio italiano degli ultimi decenni. Enfant prodige nelle giovanili dell’Atalanta, vola in Inghilterra al Chelsea a poco più di 17 anni guadagnandosi in breve tempo una maglia da titolare. Dopo il passaggio al Milan, e la vittoria in Champions League, inizia un cambio di maglia perpetuo che lo porterà negli anni a vestire le maglie di Bologna, Lecce, Sampdoria e Napoli. Dopo le ultime esperienze tra Verona e Mantova, è dal 2012 che Dalla Bona non ha un contratto con una squadra.

“SUBITO” UNA SQUADRA – A 35 anni, e dopo aver acquisito nel 2012 il patentino UEFA da allenatore livello B, il centrocampista italiano non vuole assolutamente chiudere con il calcio, e pe questo ha deciso di rilanciarsi addirittura con il sito di annunci online “subito.it”. Lo scorso 5 aprile Dalla Bona ha pubblicato sul sito il suo curriculum vitae, dando la sua totale disponibilità sia da calciatore che da allenatore allegando il seguente mesaggio: “Cerco lavoro in qualche società calcistica italiana e non. Disponibilità da subito, massima serietà. La categoria non mi importa, basta che sia seria la dirigenza alle spalle. Se interessati lasciate nome, società e numero di telefono via mail e verrete ricontattati”.

In una vecchia intervista Samuele Dalla Bona si era confidato a cuore aperto: “Se potessi tornare indietro , resterei in Inghilterra per sempre da noi il calcio è uno schifo. Soprattutto per quello che c’è attorno. Le pressioni, la mentalità. Io non sono allineato alla “cultura italiana” e ho pagato anche per questo. Mi è capitato di andare in ritiro a metà settimana per Napoli-Genoa o per Atalanta-Portogruaro. Se perdi una partita scattano le punizioni. E io mi sono sempre ribellato. Sono cresciuto in un Paese nel quale per Chelsea-Manchester United il ritiro cominciava quattro ore prima della partita. Terry non si è mai fatto mancare nulla, anche negli eccessi, eppure è stato capitano della Nazionale e del Chelsea. In Italia pensano di avere a che fare con dei bambini, Mourinho aveva capito tutto. E’ un grande”.

 

dalla bona inserzione

BURLE – Proprio pochi minuti fa però Dalla Bona ha fatto chiarezza sulla questione: l’ex calciatore è stato vittima dello scherzo di alcuni amici, che hanno voluto prenderlo in giro goliardicamente.