Real Sociedad-Barcellona 1-0: crollo Barça, ci crede il Cholo

Real Sociedad-Barcellona 1-0: crollo Barça, ci crede il Cholo

Neymar contro la Real Sociedad - Fonte Twitter @FCBarcelona
Neymar in Real Sociedad-Barcellona – Fonte Twitter @FCBarcelona

Una vera e propria bestia nera per il Barcellona: i blaugrana non vincono in casa della Real Sociedad dal 2007, quando si imposero per 2-0. Nei sette confronti successivi quattro vittorie per la squadra di casa a San Sebastian e due pareggi prima dell’1-0 di questa sera firmato da Oyarzabal. Con la seconda sconfitta consecutiva dopo quella nel Clasico al Camp Nou adesso la squadra di Luis Enrique rischia grosso: l’Atletico Madrid di Simeone dista appena tre punti, il Real Madrid di Zidane quattro. La Liga di fatto è riaperta con la vittoria per 4-0 del Real Madrid con l’Eibar e quella dell’Atletico Madrid per 3-1 sull’Espanyol, a segno i tre moschettieri Torres (che salterà il ritorno di Champions League per l’espulsione rimediata al Camp Nou), Griezmann e Koke.

I catalani, senza Suarez, non sono riusciti ad imporsi a San Sebastian in Real Sociedad-Barcellona: il gol dei padroni di casa è arrivato dopo appena 5 minuti di gioco, al seguito del quale sono riusciti a difendere il risultato contro Messi e compagni. Era una buona chance per Arda Turan per provare a convincere Luis Enrique, invece la prestazione del turco non è stata all’altezza come spesso in questa stagione. Continua dunque la maledizione dell’Anoeta di San Sebastian che dura dal 2007. Iniesta ha parlato da leader al termine della partita: “Abbiamo quasi finito gli errori che potevamo concederci. Siamo primi in classifica, dobbiamo guardare avanti”. Nella prossima giornata della Liga Real ed Atletico saranno impegnati nei match non proibitivi Getafe e Granada, mentre i catalani dovranno affrontare il Valencia reduce dal recente cambio di allenatore. Per capire meglio l’umore dei giallorossi bisogna attendere il probante test di Siviglia di domani alle 16.00. Nel mezzo la Champions League, dove la squadra di Luis Enrique dovrà difendere il 2-1 dell’andata nella bolgia del Vicente Calderon.