SHARE

Donnarumma

Era lui il prescelto di Antonio Conte per il ruolo di terzo portiere nella spedizione europea: Mattia Perin vede il sogno azzurro sfumare all’orizzonte. L’estremo difensore del Grifone, originario di Latina, ha riportato la rottura del legamento crociato del ginocchio destro: sabato contro il Sassuolo è rimasto in campo stringendo i denti, causando probabilmente un acutizzarsi del problema. Rientrerà in campo il prossimo autunno, con ogni probabilità con un’altra maglia: la sua cessione, come ha rivelato il presidente Preziosi, è in rampa di lancia, con Lamanna pronto a prendere il suo posto. Tanta amarezza per Perin che sicuramente avrebbe voluto aggiungere altra esperienza internazionale al suo curriculum prima del probabile salto in una grande squadra. In Italia impazza già il toto-terzo-portiere, con gli appassionati pronti a vestire i loro panni preferiti, soprattutto negli anni pari: quelli di commissario tecnico della nazionale.

PADELLI O MARCHETTI Le soluzioni più limpide porterebbero alla convocazione di Padelli o Marchetti. Entrambi non stanno convincendo con le maglie di Torino e Lazio: Conte ha già convocato l’estremo difensore del Torino, ‘quarto’ favorito nel ballottaggio che non sta vivendo comunque una delle sua migliori stagioni in granata. Difficile che il terzo portiere alle spalle di Buffon e Sirigu sia Federico Marchetti: Conte ha già convocato anche lui, ma l’ex secondo, dopo la grande chance del Mondiale 2010, sembra essersi un po’ perso.

GIGIO! La pista affascinante porta invece a Gianluigi Donnarumma, estremo difensore del Milan classe 1999 che sta incantando tutti gli addetti ai lavori: ha avuto i suoi alti e bassi, ma fra i tre aspiranti sostituti è sicuramente quello col rendimento più alto in questa stagione. Gigio è già il giocatore più giovane ad aver giocato con la maglia della nostra Under 21 e risponderebbe al volo alla chiamata di Conte, vivendo un Europeo da terzo portiere dove potrebbe imparare molto dai suoi colleghi più navigati oltre a respirare l’aria di competizione internazionale che sicuramente sarebbe un toccasana per la sua crescita professionale. Antonio Conte ne terrà di Conto, pur attento a non togliere una pedina importante a Luigi Di Biagio: Donnarumma ha infatti scalzato Bardi e Leali nelle gerarchie dell’Under con le grandi prestazioni con la maglia del Milan, adesso è pronto a staccare un biglietto per l’Europeo.

SHARE