SHARE
fonte: telecinco.es
fonte: telecinco.es
fonte: telecinco.es

Che la goliardia e gli striscioni sarcastici non manchino nelle curve di tutto il mondo questo è ormai noto da tempo, ma stavolta lo “scherzetto” dei tifosi dell’Espanyol è costato caro alla società catalana. In occasione del derby di Barcellona fra i blaugrana e gli acerrimi rivali biancoblù infatti numerosi cori e ben 3 striscioni erano stati rivolti alla famosa popstar Shakira. La cantante sudamericana era stata presa di mira ed offesa nel match allo stadio Cornellà il 13 gennaio scorso. La gara finì 2 a 0 per gli ospiti, ma gli attriti fra tifoseria e giocatori avversari era rimasta irrisolta, con la notizia di una possibile sanzione che aleggiava nell’aria da mesi.

Nella giornata di oggi è arrivata alla fine la decisione della Commissione Anti-Violenza spagnola che ha sancito una multa di 24mila euro recapitata all’Espanyol. La commissione ha poi spiegato il perché della cifra, infatti non era possibile applicare una sanzione più alta perché nel rapporto della polizia gli autori del gesto (o gesti) incriminato non erano stati riconosciuti. La Federazione perciò ha potuto applicare solo la multa relativa ad un incidente di ordine pubblico. Inoltre all’emittente TV3 la stessa società multata ha confermato che pagherà regolarmente la cifra richiesta.

Gli scatenati tifosi catalani, sempre in occasione del match, avevano attaccato anche Messi in relazione ai suoi problemi col fisco e la punta Luis Suarez definita come “Roditore e ladro”. Storicamente il clima fra le due squadre è piuttosto caldo e ai tempi del passaggio di Luis Figo proprio al Barcellona il portoghese fu offeso e subì in occasione del derby l’ormai famoso “lancio della testa di maiale” a causa del suo “tradimento blaugrana”. Secondo quanto riportato allora a Radio Catalunya la stessa sorte sarebbe potuta toccare anche a Pique, vista la presenza di alcuni tifosi muniti di tutto l’occorrente per ripetere lo storico insulto.

SHARE