Carpi-Genoa 4-1: rimonta Chèrp che vale una fetta di salvezza

Carpi-Genoa 4-1: rimonta Chèrp che vale una fetta di salvezza

Lollo

La trentatreesima giornata di Serie A, dopo la vittoria in extremis del Torino, prosegue con Carpi-Genoa, che può valere soprattutto per i padroni di casa una grossa fetta di speranze salvezza. I ragazzi di Castori tornano infatti al successo dopo due KO di fila che avevano momentaneamente stoppato la rincorsa dei ‘Falconi’. Tre punti che pesano come un macigno quelli strappati quest’oggi in casa contro il Genoa con le unghie e con i denti che permettono al Carpi di staccare il Palermo e tornare così finalmente a respirare aria di Serie A, dopo qualche settimana di apnea e qualche delusione. Il crollo infatti dei rosanero ha ridonato lucide speranze ai biancorossi che almeno per il momento sarebbero salvi. Il Palermo sarà invece impegnato domani nella proibitiva trasferta dello Stadium che potrebbe alimentare i sogni di A del Carpi.

CARPI-GENOA – I padroni di casa prendono in mano il gioco sin da subito, mostrando una maggior voglia di ottenere tre punti fondamentali. Un paio di sfondamenti centrali con Di Gaudio e Mbakogu protagonisti impensieriscono un Genoa che stenta ad entrare in partita. Gasperini suona la carica e i suoi riportano la sfida sui binari dell’equilibrio provando ad alzare i ritmi. Lo 0-0 regge comunque per circa mezz’ora complice anche qualche errore tecnico di troppo negli ultimi 16 metri. La gara si sblocca comunque al 34′ con Pavoletti che batte Belec con un bel mancino sotto la traversa su assist di Dzemaili. I rossoblu provano quindi a prendere in mano il match, ma l’espulsione di Izzo nel finale di primo tempo cambia nuovamente spartito alla gara che grazie ad uno splendido doppio colpo nel recupero firmato Di Gaudio-Lollo porta il Carpi in vantaggio. Grandissimo goal dell’esterno con il numero 11 che in rovesciata batte Lamanna. La ripresa ricomincia nel migliore dei modi per i padroni di casa che trovano anche il tris con Pasciuti che di fatto fa calare il sipario sul match. Nonostante il vantaggio già acquisito è ancora il Carpi ad offendere con i soliti noti tenendo saldamente in pugno l’andamento di una gara vinta nel finale di tempo. All’86’ arriva infine il 4-1 di Sabelli che sigla il poker dei biancorossi ora realmente vicini al sogno salvezza. Carpi-Genoa termina 4-1.

TABELLINO

Carpi-Genoa 4-1 (34′ p.t. Pavoletti (G), 49′ p.t. Di Gaudio (C), 51′ p.t. Lollo (C), 4 s.t. Pasciuti (C), 40′ s.t. Sabelli (C))

Carpi (4-4-1-1): Belec; Poli, Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Pasciuti, Bianco, Cofie (76′ Crimi), Di Gaudio (61′ Sabelli); Lollo (52′ Lasagna); Mbakogu.

Genoa (3-5-2): Lamanna; Izzo, De Maio, Marchese (76′ Capel); Ansaldi, Tachtsidis, Dzemaili, Rigoni (45′ Fiamozzi), Laxalt; Cerci (45′ Lazovic), Pavoletti.

AMMONITI: Gagliolo (C), Izzo (G), Lollo (C), Poli (C), Mbakogu (C).

ESPULSI: Izzo (G).

ARBITRO: Rizzoli (Bologna).