SHARE

del piero intervista

Sono tanti i messaggi di auguri e di sostegno per Claudio Marchisio, dopo l’operazione al ginocchio alla quale si è sottoposto questa mattina e i 6 mesi di riposo forzato che dovrà per forza di cose rispettare prima di rivedere il campo da gioco. Il calciatore bianconero è stato operato a Torino, alla clinica Fornaca, per la ricostruzione del legamento crociato del ginocchio sinistro. Tra le tante telefonate certo una delle più gradite è stata quella dell’ex capitano della Juventus Alessandro Del Piero, che al Corriere dello Sport ha rilasciato alcune dichiarazioni proprio sulla sfortunata vicenda che riguarda Marchisio, il quale sarà costretto a saltare anche l’Europeo che la Nazionale azzurra di Antonio Conte disputerà prossimamente in Francia, della rimonta della Juventus e di un giocatore in particolare, Cuadrado. Queste le parole di Alessandro Del Piero: “Ho telefonato a Claudio e gli ho parlato. Purtroppo gli è successa una cosa devastante proprio alla vigilia di un Europeo al quale teneva molto. Mi spiace per lui, ma non deve dimenticare che è giovane e che, anche se sembra solo un modo di dire, da infortuni del genere si torna più forti. Io ne so qualcosa. Mi sono fatto ancora più male di Claudio e ho giocato diversi altri anni togliendomi parecchie soddisfazioni”.

“Quella bianconera è stata una grande rimonta, una rimonta da Juve, ma non mi ha sorpreso perché quella di Allegri è una squadra forte. Qualche giorno fa ho detto quello che pensavo, ovvero che mi sarei sorpreso se la Juve si fosse lasciata sfuggire lo scudetto e in effetti non mi sbagliavo. La Champions? Quest’anno non sarà possibile, la prossima stagione vedremo. Di certo questo è uno degli obiettivi della società. Cuadrado? Come calciatore mi piace e lo ammiro da quando era alla Fiorentina. Ha un talento incredibile e vederlo in azione trasmette gioia a me e a tante altre persone”.