SHARE

bergomi-bayern monaco-juventus

L’ennesima stagione deludente dell’Inter complica i piani di Erik Thohir, che sperava di centrare il ritorno in Champions League dopo gli investimenti a scatola chiusa della scorsa estate, e quelli di Roberto Mancini, le cui scelte non hanno convinto e soprattutto pagato vista l’attuale posizione in classifica. E se per certi versi il quarto posto equivarrebbe a migliorare il settimo posto dell’annata precedente, occorre ammettere il fallimento di alcuni acquisti fortemente caldeggiati dal tecnico, a scapito di rinforzi nella zona nevralgica del campo. Ai microfoni di TMW Radio, Beppe Bergomi, grande conoscitore dell’ambiente nerazzurro e commentatore Sky, ha espresso il suo giudizio sul campionato dell’Inter, ammettendo di aver puntato a inizio stagione su una squadra capace di contendere fino in fondo il titolo alla Juventus.

Pensavo che l’Inter vincesse lo Scudetto. La rosa dell’Inter è seconda solo alla Juventus, e lo dico convinto. Ha fisicità, tanti giocatori in ogni ruolo, magari serve uno che ragioni di più a centrocampo. Quest’anno può arrivare tra il terzo e il quarto posto… bisogna mantenere la struttura pure non arrivando in Champions. Il voto è un 6,5… con la qualificazione il voto sarebbe più alto, così sufficienza”. Dopo la sconfitta con il Genoa, che ha messo fine alle speranze di agganciare il treno Champions, Mancini ha parlato di giocatori da affiancare al blocco esistente per garantire alla squadra il definitivo salto di qualità; più o meno la stessa teoria messa in atto durante il mercato di gennaio, quando era stato preso Eder, invece che un centrocampista in grado di fare gioco.

“Mancini sapeva di potere dare di più in questa stagione, poi cambiare tanto per farlo non sono d’accordo, continuerei con lui, questa squadra l’ha voluta, sono arrivati determinati giocatori. Ha già fatto autocritica. Con Eder ha pagato l’emotività del momento, si è deciso di prendere il capocannoniere del campionato, escludendo Higuain. L’Inter ha una profondità di rosa tale che non c’è nemmeno nella Juventus, ecco perchè quando è partito Guarin sarebbe stato giusto prendere un centrocampista“.