Fiorentina-Juventus, le formazioni ufficiali: out Cuadrado

Fiorentina-Juventus, le formazioni ufficiali: out Cuadrado

Fiorentina-Juventus, le formazioni ufficiali
Fiorentina-Juventus, le formazioni ufficiali Fiorentina

Diramate le formazioni ufficiali di Fiorentina-Juventus, match del Franchi di Firenze valido per la 35° giornata di Serie A 2015/16.

Fiorentina-Juventus, le formazioni ufficiali:

Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, Gonzalo, Astori; Marcos Alonso; Borja Valero, Badelj, Bernardeschi; Ilicic, Tello; Kalinic. All. Sousa.

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Rugani; Lichtsteiner, Khedira, Lemina, Pogba, Evra; Dybala, Mandzukic. All. Allegri.

Fiorentina-Juventus, le sensazioni sulle due panchine:

Sousa – “C’è stato un periodo nel quale ho avuto una certa stanchezza mentale. Ma credo di averlo superato e lavoro come tutti per migliorarmi nel quotidiano. E’ andata bene, è sempre andato bene il nostro rapporto. Fiorentina-Juventus? Loro ci hanno sempre espresso critiche quando non gli è piaciuto qualcosa e poi ci sono stati sempre vicini. Questa partita si prepara allo stesso modo di sempre, dobbiamo dare tutto per vincere. La nostra città sente molto questa partita, per questo dobbiamo dare di più del massimo. E’ possibile, in quella posizione può darsi abbia bisogno di un giocatore che ha le due fasi. Mercoledì cercavo più mobilità. Mauro è discontinuo, ma sugli spazi corti è il giocatore più importante che noi abbiamo. Faremo delle valutazioni. La sua lunga squalifica ha spezzato il suo processo d’inserimento e per questo il suo impiego non è stato continuo”.

Allegri – “Lo scudetto non dipende da noi domani. Innanzitutto bisogna fare risultato a Firenze. Per loro è la partita della stagione. Hanno quasi conquistato un posto in Europa League e stanno preparando questa gara bene da un po’. A Firenze per la Juve è sempre molto difficile. La Juve non vince a Firenze da quattro anni se non sbaglio. Dobbiamo fare quattro punti per vincer elo scudetto con quattro partite da giocare. E poi non è detto che il Napoli non vinca a Roma. QUando è il momento di festeggiare, festeggeremo. Adesso concentraimoci sul campo. Abbiamo quattro gare da affrontare e dobbiamo tenere alta la tensione. Poi il 21 maggio c’è anche la Coppa Italia. Mercoledì abbiamo giocato una partita che è durata 50’0. Poi la Lazio è rimast ain dieci e non c’è stata più gara. Valuterò se qualcuno ha bisogno di rifiatare, ma è più una situazione di gestione per evitare sovraccarichi. Asamoah, Lemina, Zaza e Morata stanno bene. Dietro Chiellini non è ancora pronto per giocare dall’inizio. Potrei far giocare anche Evra centrale. La Fiorentina nella prima mezz’ora insieme alla Roma è la squadra che ha segnato più di tutti. Dobbiamo cominciare bene. Per noi è un match importante e servono i tre punti”.

Stefano Mastini