Home Estero Ranieri in lacrime: “Abbiamo sognato, ora trasformiamo il tutto in realtà”

Ranieri in lacrime: “Abbiamo sognato, ora trasformiamo il tutto in realtà”

Claudio Ranieri, Leicester - Fonte account Twitter ufficiale
Claudio Ranieri, Leicester - Fonte account Twitter ufficiale Leicester
Claudio Ranieri, Leicester - Fonte account Twitter ufficiale
Claudio Ranieri, Leicester – Fonte account Twitter ufficiale

Ennesima vittoria in Premier League del Leicester di Claudio Ranieri. I Foxes hanno schiantato in casa lo Swansea di Guidolin con un sonoro 4-0, sugli scudi Ulloa capace di mettere a segno una doppietta fondamentale per l’economia del match. Letteralmente su di giri Fabio Capello, ospite in studio a Fox Sport, l’ex allenatore di molte compagini europee e ora commentatore che ha commentato: “In questo calcio dove vincono sempre le favorite, questa del Leicester è una favola incredibile e Claudio Ranieri se lo merita – spiega l’ex commissario tecnico inglese – Oggi qui al King Power Stadium ho capito le lacrime di Ranieri di pochi giorni fa. Ranieri ha costruito un giocattolo perfetto e da italiano tifo per lui”.

RANIERI COMMOSSO Queste le parole del tecnico dei Foxes ai microfoni di Fox SportDal mio cuore sgorga felicità. Ma non è ancora fatta, dal canto mio ho messo in preventivo che il Tottenham le vincerà tutte e quindi dobbiamo fare almeno 8 punti. Oggi ne abbiamo fatti 3, ne mancano ancora cinque. Le prossime partite saranno tre finali, abbiamo sognato fino ad ora e vogliamo trasformare il tutto in realtà – ha aggiunto poi l’ex tecnico di Juventus e Roma – Non vogliamo avere rimpianti a fine campionato, se ce la facciamo bene, altrimenti saranno stati bravi gli altri. Ma dobbiamo comunque dare tutto di qui fino alla fine. Vedere i tifosi contenti ci riempie di gioia. Se penso a Pochettino? Pensiamo a noi come lui penserà al suo Tottenham. Prima della partita ho detto ai miei giocatori che volevo vederli arrabbiati”.

Chiosa finale (al miele) di Ranieri sul mattatore dell’incontro: “Ulloa? Un ragazzo d’oro, era il capocannoniere della squadra la scorsa stagione. Fa sempre il suo e di più”.

Stefano Mastini

Previous articleReja: “Salvezza meritata. Borriello ha perso otto chili”
Next articleMarotta: “André Gomes è da Juve. Terremo tutti i big”
Nato il primo Maggio dell'87, l'anno dei mostri sportivi Messi-Vettel-Sharapova, maremmano d'Albinia. Amante del bel calcio, della strategia e della tattica. Laureato in Informatica Umanistica e studente di Knowledge Management presso l'Università di Pisa, con lo spiccato interesse per i Social Network e la gestione di dati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here