Brocchi amareggiato: “Ci siamo disuniti”

Brocchi amareggiato: “Ci siamo disuniti”

Cristian Brocchi, Milan - Fonte twitter account ufficiale Milan
Cristian Brocchi, Milan – Fonte twitter account ufficiale Milan

Non può essere certamente contento Cristian Brocchi dopo la sconfitta di oggi pomeriggio contro l’ultima in classifica. L’allenatore rossonero ha evidenziato i problemi che ha avuto la sua squadra: “Oggi c’è stato sicuramente un passo indietro dal punto di vista del possesso palla e dell’atteggiamento rispetto alle altre partite. Il problema  però è che la squadra nel maggior momento di difficoltà si è disunita. Invece di aiutarsi come gruppo hanno iniziato a lavorare singolarmente, e facendo così hanno incoraggiato gli avversari. Facendo così è difficile e fai fatica”.

BROCCHI AMAREGGIATO Il mister però si è preso le sue responsabilità: “Sono amareggiato per la situazione che si crea. Mi dispiace che ci sia questo clima negativo e che si dicano queste cose, in campo, però, vorrei vedere più unione e cattiveria agonistica. Io rappresento questo gruppo e mi prendo tutte le responsabilità. Certamente cercherò di trasmettere il mio entusiasmo e continuerò a lavorare, così come ho sempre fatto anche da giocatore”.

Nelle ultime 6 partite il Milan ha fatto 7 punti e ha realizzato solamente 5 gol, ovviamente il problema della finalizzazione è evidente, ma per Brocchi oggi non è stato la lacuna principale: “Si, ovviamente c’è un problema legato all’attacco, però non è il caso di oggi visto che abbiamo calciato molte volte in porta. Oggi il problema principale è stato il blackout nel momento di difficoltà che ci ha fatto perdere la partita”.

Sulla finale di Tim Cup, allenatore rossonero mantiene la calma: “Io non sono nella condizione di poter pensare alla finale di Coppa Italia, io devo solo lavorare e far migliorare il gruppo. Devo risolvere le difficoltà nei momenti di blackout. Le parole non contano, c’è bisogno dei fatti. Questo è l’unico modo che conosco per risolvere le cose che è il lavoro”.

Infine sulla sfortuna che in questa stagione molte volte ha penalizzato il Milan, Brocchi risponde: “La fortuna esiste, ma va cercata. Oggi l’Hellas ha avuto il merito di voler a tutti i costi giocare una partita di grande intensità e voglia senza mai mollare, e poi ha avuto la fortuna di vincere con questa bella punizione. Per me non è una scusa attaccarsi alla sfortuna, io devo solo pensare a lavorare e a risolvere i problemi”.