Fiorentina-Juventus 1-2 in numeri: ancora un super Buffon

Fiorentina-Juventus 1-2 in numeri: ancora un super Buffon

Fiorentina-Juventus, Serie A 2015/16
Fiorentina-Juventus, Serie A 2015/16

Al “Franchi”, il posticipo domenicale della 35/a giornata di serie A è stato Fiorentina-Juventus. I gol di Mandzukic e Morata hanno regalato i tre punti alla squadra di Allegri, che ora spera in un passo falso del Napoli a Roma per festeggiare lo scudetto già nel pomeriggio. In mezzo il pareggio di Kalinic, durato solo un minuto, e nei minuti finale uno strepitoso Buffon che para un rigore proprio al centravanti croato.

Fiorentina-Juventus, i numeri del match

Leggermente favorevole ai viola il dato del possesso palla, con una prevalenza del 56% contro il 44% dei bianconeri. La squadra di Paulo Sousa costruisce molto di più di quella bianconera, che però è molto più cinica e spietata nei momenti che contano. Il dato più evidente da questo punto di vista è il numero di tiri: 16 a 6 per quanto riguarda quelle generali, 11 a 3 per le conclusioni in porta e 1-2 a favore dei bianconeri per quanto riguarda i goal realizzati. La squadra viola può anche recriminare per i due legni colpiti, ma ha anche sprecato l’enorme occasione del calcio di rigore.

Passando ai singoli: Kalinic segna, sbaglia il rigore, colpisce un palo e centra lo specchio della porta in ben quattro circostanze ed è sicuramente, nel bene e nel male, l’uomo più in vista della partita. Ma il titolo di migliore in campo va ancora una volta a Gigi Buffon, superbo nel respingere il rigore e a confermarsi in una stagione strepitosa. Tornando alle conclusioni, agile Bernardeschi che conclude tre volte verso la porta. Nella Juventus, pochi tiri in porta e due goal. Da segnalare l’ottimo assist di Pogba che fa una grande sponda per il gol che sblocca il match. Il francese è ovunque, tanto che prevale sia per quanto riguarda le palle recuperate (5), che suo malgrado, per quanto riguarda quelle perse (addirittura 8) e in numero di falli fatti (5), senza però finire sul taccuino dell’arbitro. Capitolo chilometri percorsi: Borja Valero è quello che corre di più con ben 12,3 km, surclassando di almeno un km tutti gli altri. Al secondo posto Marcos Alonso e poi Badelj. Poi troviamo un giocatore della Juventus, Rugani, che è incappato nella sua prima ammonizione in serie A anche a causa dei suoi 11,2 km percorsi.