Coman: “Contro la Juventus il momento più bello di sempre”

Coman: “Contro la Juventus il momento più bello di sempre”

coman

A distanza di due mesi dalla difficilissima vittoria del Bayern Monaco contro la Juventus che ha permesso ai tedeschi di approdare ai quarti di Champions League, Kingsley Coman, intervistato dal Guardian, torna a parlare di quella partita definendola come la più bella di tutta la sua carriera. L’attaccante francese ripercorre i momenti di quella notte, e spiega di non aver avuto nessun motivo di rivalsa contro la sua ex squadra: “Non ho mai avuto la sensazione di dover dimostrare qualcosa contro la Juventus. Alla Juventus mi conoscono per come mi allenavo e per alcune partite in cui sono stato impiegato. Sapevano delle mie qualità. Quando sono entrato in campo il momento era estremamente complicato. Ma nel calcio non devi mai mollare. Devi credere sempre in te”. L’esterno del Bayern Monaco ripensa al gol di Muller e al suo ingresso in campo, e svela: “Il passaggio a Müller per il 2-2 è il momento più bello finora nella mia carriera calcistica. Il secondo momento più bello il gol del 4 a 2 nei supplementari”.

Sul suo futuro poi Coman non dà certezze ai bavaresi e racconta della sua passione per la Premier League, nella quale un giorno vorrebbe giocare: “L’Inghilterra ha un campionato nel quale ogni professionista vorrebbe giocare. A mio parere è il campionato più eccitante del mondo”. A fine stagione, come sappiamo, Guardiola lascerà il posto a Carlo Ancelotti, e Coman ritroverà proprio l’allenatore italiano che lo fece esordire ai tempi del Paris Saint Germain. Il francese afferma di essere felice di ritrovare Ancelotti, ma spiega che sarà difficile dire addio al miglior allenatore del mondo: “Proprio con Ancelotti ho debuttato nel PSG dei professionisti. Il fatto che venga ad allenare qui è un bene per me e per il club. Ma nella fase iniziale sarà dura. Perché Guardiola è uno dei migliori allenatori del mondo, forse addirittura il migliore”.