Roma, Spalletti elogia Totti: “E’ andato oltre le sue qualità”

Roma, Spalletti elogia Totti: “E’ andato oltre le sue qualità”

Luciano Spalletti indicazioni panchina
Luciano Spalletti Foto: asroma.it

Da quando è tornato sulla panchina della Roma, Luciano Spalletti ha letteralmente invertito la rotta di una squadra che sembrava ormai allo sbando. La vittoria di ieri sul Napoli non ha solo consegnato lo scudetto alla Juventus, ha soprattutto riaperto i giochi per quanto riguarda il secondo posto e, di conseguenza, l’accesso diretto alla Champions League, fatto impensabile soltanto qualche mese fa. Ai microfoni di Roma Radio, Spalletti ha commentato la partita contro il Napoli e ha parlato anche di Totti e delle ultime partite della stagione, non accontentandosi di quanto fatto fino ad ora: “Più speranza o più rammarico? Dipende a cosa ti rivolgi coi pensieri. Qualche punto in qualche partita abbordabile lo abbiamo perso, però abbiamo portato a casa delle vittorie in qualche trasferta difficile. Sicuramente daremo il massimo per raggiungere l’obiettivo, che resta comunque molto difficile”.

LA GARA CON IL NAPOLI – “La difesa oltre al gol di Nainggolan? Metterei anche le occasioni nostre, altrimenti sembra che abbiamo rubato una partita e così non è stato. Prima di tutto è stata una bellissima partita giocata a ritmi altissimi da due squadre che fanno bene tutte e due le fasi. Sono sempre state molto corte, compatte nell’essere con un numero di calciatori intorno alla palla importante, nel fare densità nella fase difensiva. Szczesny è stato molto bravo in due occasioni su Higuain, noi abbiamo avuto delle opportunità con Salah e Maicon nella ripresa ci sono stati più attacchi da parte nostra. Esultanza sul goal? Ci sono stati 26-27 passaggi consecutivi, un’azione straordinaria nei pressi del limite dell’area. Orsato? Ieri ci avevano mandato tutti Internazionali. Di Liberatore è stato eccezionale sul fuorigioco di Callejon. Qui si vede la qualità dei nostri arbitri. In Italia abbiamo i migliori c’è poco da fare. Orsato l’ho detto tante volte non regala niente a nessuno. L’ho incontrato con lo Zenit e mi diede rigore ed espulsione al 90′ e persi la partita. Una decisione corretta.”

I COMPLIMENTI A TOTTI –  “Totti? Ieri si era meritato di giocare di più. Poi le situazioni che sono successe, quando è entrato ha fatto benissimo, ha fatto oltre quelle che sono le sue qualità: è entrato in due-tre contrasti, si è messo bene dove c’era la palla, il tempo non era molto e questo lo ha agevolato. Però è stato della partita e ha dato il contributo che lui sa dare come giusto che sia. Quella che dà a Salah è un’altra palla importantissima di Totti. La dà davanti al portiere”.

IL FINALE DI STAGIONE – “Il Genoa? Per loro il fatto che arrivi la Roma sarà una stimolo in più. Se battono una squadra che ha inanellato risultati importanti vengono poi riportati come aver fatto qualcosa d’importante. Ci saranno ancora più insidie. Noi stimoliamo, per la storia, per i colori, molto”.