Atletico Madrid-Bayern Monaco, formazioni ufficiali: panchina per Muller

Atletico Madrid-Bayern Monaco, formazioni ufficiali: panchina per Muller

Atletico Madrid-Bayern Monaco, probabili formazioni
Atletico Madrid-Bayern Monaco, le formazioni ufficiali

Cresce l’attesa al Vicente Calderon per Atletico Madrid-Bayern Monaco, seconda semifinale d’andata della Champions League 2015/2016. Di fronte, i colchoneros del Cholo Simeone e i bavaresi di Pep Guardiola, grandi favoriti alla vittoria finale dopo l’uscita di scena del Barcellona, estromesso dalla competizione proprio dall’Atletico al termine di 180′ tiratissimi.

Ecco le formazioni ufficiali delle due squadre:

ATLETICO MADRID (4-4-2): Oblak; Juanfran, Savic, Gimenez, Filipe Luis; Koke, Augusto Fernandez, Gabi, Saul Niguez; Torres, Griezmann. All. Simeone.

BAYERN MONACO (4-1-4-1): Neuer, Lahm, Martinez, Alaba, Bernat; Xabi Alonso; Douglas Costa, Vidal, Thiago Alcantara, Coman; Lewandowski. All. Guardiola.

QUI ATLETICO Trascinato dalla consueta garra argentina del proprio tecnico, l’Atletico Madrid sogna il colpaccio ai danni della corazzata tedesca e punta alla rivincita nella finalissima di Milano con i rivali cittadini del Real. Il Cholo carica a testa bassa, senza paura: “ Stiamo pensando alla grande opportunità che abbiamo, ci interessa solamente una cosa: vincere. Abbiamo faticato molto per arrivare qui. Mi aspetto una partita dura contro un allenatore che cambia spesso modo di giocare in corsa. Non ho visto il campo, il Bayern ha avuto la possibilità di allenarcisi dopo averlo chiesto. I nostri rivali hanno molte varianti che lo rendono forte, ma in guerra non vince chi ha più soldati, ma chi li usa meglio”.

QUI BAYERN Pep Guardiola conosce fin troppo bene le insidie che una sfida simile può presentare, ma vuole assolutamente centrare la finale prima di salutare la compagnia e cominciare la sua avventura sulla panchina del Manchester City. “Non affronto l’Atletico Madrid da ben cinque anni ma la regolarità di questa squadra ha di fatto interrotto il dominio Barcellona-Real Madrid, non c’è che dire. Difendono davvero bene, hanno giocatori veloci come Koke, sanno ripartire con velocità, è la loro prerogativa principale. Ma in campo non vanno gli allenatori, non sarà una sfida tra Guardiola e Simeone. In tre anni abbiamo guadagnato altrettante semifinali, anche se il lavoro sarà completo solo vincendo la Champions League”.