Pochettino rivela: “Sogno di allenare il Paris Saint-Germain”

Pochettino rivela: “Sogno di allenare il Paris Saint-Germain”

pochettino-tottenham

Con la Premier ormai sfumata Mauricio Pochettino, attuale allenatore del Tottenham, è intervenuto ai microfoni di RMC parlando del suo futuro e non solo. Il manager argentino, che ha vestito la maglia del Paris Saint-Germain da giocatore, ha espresso il suo desiderio di allenare il club parigino. Ecco le sue dichiarazioni:

PSG  – “Mi piacerebbe far parte di un club come il PSG, l’ho sempre detto. Ho giocato a Parigi, sono stato anche il capitano della squadra e non posso negare che sedere su quella panchina è uno dei miei sogni. Cerco di vedere tutte le partite del PSG, soprattutto quelle di Champions League. Sono inoltre spesso in contatto con Jean-Louis Gasset”.

BATSHUAYI – “Stiamo cercando un attaccante per quest’estate e Batshuayi è un giovane di grande talento. Su di lui, però, c’è tanta concorrenza. Tanti club si sono informati perché ha grande potenziale”.

Pochettino inizia a giocare nel Newell Old Boys esordendo in prima squadra a 16 anni: dopo due anni vince il titolo di Apertura con Bielsa allenatore. L’Espanyol lo acquista nel 1994 vincendo la Copa del Rey nel 2000: alla fine di quell’anno va in Francia, prima al Paris Saint Germain e successivamente al Bordeaux. Nel 2004 fece ritorno all’Espanyol dove diventa il giocatore straniero con più presenze nel club e vince nuovamente la Copa del Rey. Ora il suo sogno è quello di tornare a Parigi nelle vesti di allenatore: Blanc, invece, dovrebbe compiere il viaggio opposto andando in Premier. L’attuale allenatore del Psg è in lizza per diventare il manager del Manchester United nonostante la concorrenza di José Mourinho che ha dichiarato nei giorni scorsi:”Voglio lavorare e so che lo farò: a gennaio e febbraio avevo delle possibilità, ma non avevo voglia di farlo. Ora sono sicuro che all’inizio della prossima stagione tornerò ad allenare, è quasi certo. Voglio lavorare in un club che giochi in un campionato difficile, non voglio traguardi facili. Non ci sono grandi opzioni per soddisfarmi: con calma, decideremo”.