Roma: 70 mln dalle cessioni di Nainggolan e Pjanic

Roma: 70 mln dalle cessioni di Nainggolan e Pjanic

nainggolan-roma

In piena corsa per il secondo posto, che vorrebbe dire qualificazione diretta in Champions League, in casa Roma è già tempo di bilanci. Si prospetta un’estate rovente per i giallorossi, pronti a cedere due colonne del centrocampo come Pjanic e Nainggolan

IL SECONDO POSTO AD UN PASSO, MA IL MERCATO… – In pochissimi giorni per la Roma si sono completamente ribaltate le prospettive per questo finale di stagione. Dall’intervallo della sfida contro il Torino, con i giallorossi sotto per 1-0 e l’Inter pronta ad accorciare in classifica, la squadra di Spalletti si ritrova invece a tre giornate dalla fine del campionato con i nerazzurri distanti ben 7 punti, ma soprattutto a sole 2 lunghezze dal Napoli, grazie alla vittoria nello scontro diretto. Proprio l’artefice dei 3 punti sui partenopei, Radja Nainggolan, è da diverse settimane al centro di voci di mercato. Si è parlato anche di un viaggio a Londra di Sabatini, con Conte che ha posto il belga in cima alla lista dei suoi desideri per costruire il suo Chelsea.

FAIR PLAY FINANZIARIO – Siamo ancora aprile, e il finale di stagione sarà tutto da vivere, ma molto del mercato giallorosso passerà per forza di cose dalle cessioni. Il club, in merito alle sanzioni ricevute per il Fair Play finanziario, si è impegnato la scorsa stagione a raggiungere il pareggio di bilancio nel 2017-18 e allo stesso tempo a non superare un deficit aggregato di 30 milioni per gli anni finanziari 2015 e 2016. Lo scorso anno il passivo è stato di 41,2 mln e, tenendo in conto che i giallorossi si troveranno alle prese con diversi riscatti a giugno, sembra logico pensare che la cessione di qualche big rappresenti la strada più diretta per rientrare nei bilanci.

MIRALEM E RADJA – Ad oggi i principali candidati sembrerebbero Miralem Pjanic e appunto Radja Nainggolan. Nonostante sia il belga ad aver un mercato più forte, la Roma preferirebbe cedere Pjanic, in virtù della clausola di 38 mln di euro che farebbe incassare subito alla società del cash. Al momento però, a parte qualche leggero ammiccamento, offerte di questo valore non sono ancora arrivate a Trigoria. Pjanic fa senz’altro gola a tantissimi club europei, ma non alla cifre della clausola. Diverso il discorso per Nainggolan, con diverse pretendenti che si sono già palesate. In testa resta il Chelsea con la sua offerta da 30 mln di euro, con la Roma che ne chiede almeno  40. Paris Saint-Germain e Manchester United sono alla finestra, con i giallorossi che sarebbero ben felici di far scatenare un’asta al rialzo.