Agbonlahor: “Mi dimetto da capitano dell’Aston Villa”

Dario Marotta
29/04/2016

Agbonlahor: “Mi dimetto da capitano dell’Aston Villa”

Agbonlahor_Aston_Villa-FH_092

La stagione dell’Aston Villa, raccontata dall’ultimo posto in premier league e dalle critiche piovute su Gabriel Agbonlahor, condannato dalla stampa locale per uno stile di vitta troppo dissoluto: feste, party privati e un presunto disinteresse per le sorti della squadra, ormai condannata alla retrocessione. Il trentenne attaccante inglese, attraverso il suo profilo instagram, ha rassegnato le dimissioni da capitano dell’Aston Villa in seguito alle vicende di cui sopra:

“Vorrei iniziare con una scusa a tutti i tifosi di Aston Villa per le mie azioni nelle ultime settimane, soprattutto in un momento in cui è devastante per tutti i soggetti coinvolti con il club. Mi dimetto dal ruolo di capitano del club con effetto immediato, poiché non merito più di svolgere questo ruolo. Questo ruolo è stato un grande onore per me e mi davvero male doverlo perdere. Ho trascorso 16 anni della mia vita con l’Aston Villa e ho giocato alcune partite memorabili. Le mie celebrazioni e la mia passione, soprattutto in partite contro i rivali locali, mostra la mia fedeltà verso l’Aston Villa. Chiedo ai fans dell’Aston Villa il perdono, è un brutto momento per me nonostante gli articoli e le foto apparse sulla stampa nell’ultimo periodo. Sono d’accordo le mie prestazioni in questa stagione non sono state abbastanza buone, ma lavorerò duramente per fare le cose per bene! Forza The Villa, Villa fino alla morte!”.

Una decisione clamorosa, comunicata attraverso instagram, seguita da una ulteriore precisazione: “Vorrei anche aggiungere: numerosi account di social media falsi sono stati creati usando il mio nome. Questo è il mio Instagram ufficiale e io non uso Twitter o Facebook”. Una bella storia giunta ai titoli di coda, con un epilogo triste e forse immeritato per un calciatore che ha speso tantissime energie per la causa dei lions. Un’avventura al capolinea: tra qualche mese l’Aston Villa e Agbonlahor potrebbero annunciare un divorzio ormai inevitabile.