Di Natale lascia l’Udinese: “Contro il Carpi la mia ultima gara, ma non smetto”

Di Natale lascia l’Udinese: “Contro il Carpi la mia ultima gara, ma non smetto”

Di-Natale_2733220

Poco fa Antonio Di Natale ha annunciato la fine della sua bella e lunga storia d’amore con l’Udinese: dopo 12 anni in Friuli con la maglia bianconera cucita sulla pelle, l’attaccante dice addio al club della famiglia Pozzo. E’ stato lo stesso Di Natale a comunicarlo nel corso della conferenza stampa di oggi. Queste le sue parole: “Nella partita di domani contro il Torino non ci sarò a causa di un infortunio, ma sono sicuro che la squadra sarà molto motivata. Non ci sarò domani e mi spiace davvero molto. Sono due mesi che non gioco una partita. Purtroppo ho un problema grosso che mi sta tenendo fuori. Voglio però stare bene e rientrare per l’ultima gara in casa contro il Carpi per poter festeggiare con il pubblico e giocare la mia ultima gara al Friuli. Se andrò via, di sicuro lo farò a testa alta. Sono orgoglioso di quello che ho fatto qui e per questo devo ringraziare la società, i compagni e i tifosi. Sono stati dodici anni bellissimi”.

Di Natale da così l’addio alla sua Udinese, sperando di poter chiudere in bellezza nell’ultima gara di campionato contro il Carpi. Un addio al Friuli, ma non al calcio, perché l’attaccante ha ancora tanta voglia di giocare: “Sono stati dodici anni vissuti intensamente. La mia carriera all’Udinese è degna di un film, ma adesso il protagonista non c’è più. Se vado via, vado via a testa alta, ho dato tutto. Sono orgoglioso di aver fatto tanto per questa maglia. Ho ho avuto tante soddisfazioni e raggiunto tanti record, grazie anche ai miei compagni e alla società. I dodici anni più belli della mia vita. Sarà una bella emozione salutare tutti coloro che mi hanno fatto sentire a casa. Non smetterò di giocare, posso dare ancora qualcosa e provare a rincorrere Meazza”.