Empoli-Bologna, le probabili formazioni: gioca Dioussé

Empoli-Bologna, le probabili formazioni: gioca Dioussé

Un'azione di Carpi-Empoli - FOTO: account ufficiale Twitter Empoli FC
Un’azione di Carpi-Empoli – FOTO: account ufficiale Twitter Empoli FC

Le probabili formazioni di Empoli-Bologna

Empoli (4-3-1-2): Pelagotti; Bittante, Cosic, Costa, Mario Rui; Zielinski, Dioussé, Croce; Saponara;Pucciarelli, Maccarone. All. Giampaolo

Bologna (4-3-3): Mirante; Zuniga, Gastaldello, Maietta, Masina; Taider, Diawara, Brienza; Rizzo, Floccari, Giaccherini. All. Donadoni

Marco Giampaolo dopo la sconfitta di Carpi: “Strada facendo ho capito che ci saremmo salvati e che quello che avevo a disposizione una rosa competitiva.C’è ancora tempo per parlare del mio futuro, quello che posso dire ora è che sono grato al presidente Corsi per avermi dato questa chance. Senza l’Empoli oggi non sarei qui, il mio obiettivo era quello di ripagare la fiducia che mi è stata data e spero di esserci riuscito. Il mio non è un saluto ma un ringraziamento. Sono contento che giocatori come Saponara, Tonelli e Mario Rui abbiano trovato la definitiva consacrazione, ma sono anche soddisfatto del fatto che abbiamo dato un nuovo ruolo a ragazzi come Zielinski e Paredes”.

Roberto Donadoni dopo la vittoria contro il Genoa: “Dopo la sconfitta di Napoli ho detto che è stato meglio uscire dal San Paolo con sei gol piuttosto che sconfitti per 1-0. La goleada ci ha messo davanti alle nostre responsabilità: i ragazzi oggi hanno interpretato la partita in modo differente. Si sono riscattati. Dobbiamo ancora capire quale sia la nostra dimensione e il nostro valore, su questo dobbiamo costruire e crescere. Siamo una squadra che, quando ottiene un risultato positivo, è difficile trovare qualcuno al di sotto delle proprie possibilità. Lo stesso accade in caso contrari. Sapevamo che sarebbe stata una partita delicata, da un lato mi ha fatto piacere vedere questa prestazione, dall’altro penso che se fossimo stati così convinti anche nelle precedenti gare la nostra classifica sarebbe migliore. Oggi comunque ho visto determinazione e una gara importante da parte dei ragazzi più esperti, che hanno preso la squadra in mano nel momento più difficile. Se lo spirito è questo non ci spaventa nessuno”.