Modena-Crotone 1-1, il sogno calabrese diventa reAltà

Modena-Crotone 1-1, il sogno calabrese diventa reAltà

La curva degli ospiti in Modena-Crotone - Fonte Facebook F.C. Crotone
La curva degli ospiti in Modena-Crotone – Fonte Facebook F.C. Crotone

Quello che sembrava impossibile ad inizio stagione adesso è realtà: il Crotone giocherà nella prossima Serie A, l’ufficialità che mancava a suggellare l’impresa dei ragazzi allenati da Ivan Juric è arrivata allo stadio Braglia di Modena, dove i calabresi hanno affrontato i padroni di casa. Il match finisce  1-1 sotto gli occhi dei 1200 tifosi festanti dei neopromossi: vantaggio iniziale  dei padroni di casa con Luppi nata da una brutta palla persa da Palladino che in chiusura di primo tempo si è fatto perdonare mettendo a segno il calcio di rigore che vale  la qualificazione matematica.

Dallo stadio Ezio Scida alla Serie A, incredibile la cavalcata del Crotone: partiti con l’obiettivo di salvarsi i calabresi ci hanno creduto sempre di più col passare delle giornate, avanti spalla a spalla come una squadra, davanti ad una corazzata come il Cagliari alla quale la categoria va decisamente stretta. L’impianto casalingo degli Squali conta poco più di diecimila posti e  la città è pronta da giorni a fare festa per questo storico momento: la scaramanzia è stata messa ormai da parte e in Calabria è scoccato il momento per tornare a sognare nel grande calcio. Il Crotone è la terza squadra della punta dello stivale a militare in Serie A: prima di loro solamente Reggina e Catanzaro c’erano riusciti.

Nota di merito per il mister Ivan Juric, che ha plasmato questo gruppo di uomini prima che di calciatori rendendoli capaci di compiere questa storica cavalcata: nella massima serie affronterà Gasperini, il suo mentore. La gavetta del serbo è infatti passata dalla primavera del Genoa, dove si era già distinto per le sue  capacità, forgiando giocatori capaci di fare il grande salto come Stefano Sturaro e Rolando Mandragora.

Modena-Crotone, il tabellino del match

Modena (4-3-1-2): Manfredini; Osuji, Gozzi, Marzorati, Rubin; Giorico, Mazzarani (62′ Belingheri), Bentivoglio; Nardini; Granoche (77′ Stanco), Luppi. Allenatore: Bergodi.

Crotone (3-4-3): Cordaz; Ferrari, Yao (68′ Garcia Tena), Claiton; Modesto (83′ Cremonesi), Salzano, Barberis, Di Roberto (80′ Balasa); Palladino, Ricci, Budimir. Allenatore: Juric.

Marcatori: 17′ Luppi,  45′ rig. Palladino.

Note: ammoniti Osuji, Claiton, Nardini, Ricci, Balasa.